Politica

Movimento Inverso: “Non riteniamo praticabile la strada delle larghe intese”

Scritto da  | 

22 Gennaio 2016 – CARINOLA. Riceviamo e pubblichiamo: “Movimento Inverso non ha preso parte al percorso delle “larghe intese” proposto dal Pd di Pasquale Di Biasio ed accolto in gran carriera dal Sindaco De Risi e da altre forze politiche. Questa la decisione presa all’unanimità dei presenti nella riunione del movimento svoltasi la sera prima dell’incontro politico.

“Riteniamo non praticabile la strada proposta delle larghe intese. Non capiamo come il nostro Movimento possa essere politicamente compatibile con alcune forze politiche che negli anni hanno arenato ogni speranza di rilancio del territorio carinolese governando Carinola senza programmazione, senza prospettiva e senza alcuna progettualità. La riunione che in queste ore vedrà impegnate tante forze politiche, a dispetto di anni passati a combattersi tra i banchi del consiglio comunale, sta apparendo agli occhi dei cittadini come l’ennesima operazione di riciclaggio politico, funzionale solo a chi vuole perpetuare la propria presenza al potere sul nostro territorio. Sarebbe invece auspicabile, per il bene della nostra cittadinanza, che le stesse forze si rimettessero in discussione, senza ostentare rendite di posizione o privilegi politici di sorta”, dichiara il portavoce del movimento Enzo Bertone, che continua “siamo impegnati nell’allargamento del nostro movimento che a breve lancerà una propria ‘fabbrica delle idee’ al fine di redigere un programma condiviso con le categorie di ogni settore presenti sul territorio comunale. Partire senz’altro dal riprenderci la consapevolezza delle potenzialità di questa terra, dall’eredità culturale alle eccellenze agricole ed enogastronomiche, dai tanti percorsi turistici ed ambientali alla riscoperta dell’artigianato di qualità e dell’impresa senza trascurare la riqualificazione dei centri storici e la tutela dell’ambiente. Saremo impegnati in un progetto innovativo e con uno sguardo particolare al ripopolamento dei nostri centri dove ogni giovane dovrà avere la possibilità di investire per il proprio futuro. Per tali motivazioni, pur ringraziando il Sindaco per il suo invito, saremo impegnati a costruire la nostra idea di Governo del Paese da mettere poi a disposizione delle forze politiche che si troveranno sulla nostra stessa lunghezza d’onda. Di certo saremo distanti da chi in questi anni, nonostante ruoli istituzionali di primo piano, non ha saputo interessarsi al bene del nostro martoriato territorio e dei suoi esasperati cittadini”.