Cronaca

Avverte calore eccessivo in casa e chiama i pompieri: rilevata temperatura di oltre 60 gradi nelle pareti

Scritto da  | 

 

FALCIANO. Sembrerebbe un fenomeno paranormale, ma tale non è. Un uomo, a Falciano del Massico e precisamente in Via Castelluccio, la scorsa domenica ha abbandonato la propria casa uscendo all’esterno in quanto allarmato dall’eccessivo calore che sentiva provenire dal sottosuolo della stessa abitazione. Cercando prima di capire da cosa dipendesse, ha fin da subito staccato la corrente a tutti gli elettrodomestici. Senza sortire risultati, si è dunque riversato in strada chiamando i Vigili del Fuoco e allertando il vicinato.

Se, all’inizio, risultava difficile credere alle parole ed alle spiegazioni che l’uomo cercava di dare a tutto il vicinato, quando sul posto sono giunti i pompieri il fatto si è mostrato molto più serio di quanto si immaginasse. Secondo quanto si apprende, infatti, sembrerebbe che i Vigili del Fuoco, attraverso varie rilevazioni, avrebbero constatato una temperatura di circa 60 gradi centigradi nelle pareti di casa.

Cercando di capire cosa stesse accadendo, poi, gli stessi pompieri avrebbero effettuato un foro nel suolo dell’abitazione. Dallo stesso, pochi secondi dopo, sembrava giungere una temperatura ancora più alta. Difficile, dunque, capire le cause ma, secondo indiscrezioni, si tratterebbe di un cavo alta tensione andato “a massa”, come si suol dire nel gergo degli elettricisti. Dunque, una sorta di corto circuito che avrebbe provocato il generarsi di una forte fonte di calore. Staremo a vedere se saranno confermati tutti i fatti e se si deciderà intervenire con altri mezzi qualora ne emerga la necessità.