Politica

SESSA AURUNCA – Lorenzo Di Iorio: “Riorganizzare la macchina amministrativa, ecco come”

Scritto da  | 

 

SESSA AURNCA. La riorganizzazione della macchina amministrativa è il nuovo punto di programma analizzato dal candidato sindaco Lorenzo Di Iorio. Senza dubbio, ad oggi, il candidato che sembra avere le idee chiare, con diverse proposte che, in queste ore, sta proponendo agli elettori. Qualche giorno fa ha affrontato la tematica della sicurezza (LEGGI QUI), oggi, nelle pillole di programma, quanto segue: “La pianta organica dell’Ente è in una condizione di gravissimo sottodimensionamento e, dispiace dirlo, anche a causa della totale assenza di pianificazione da parte dell’ultima Amministrazione Comunale. E’ il momento di una politica di riqualificazione e soprattutto di assunzioni nei settori chiave, al fine di assicurare i servizi ed elevarne lo standard qualitativo.

È necessario armonizzare i rapporti fra gli uffici comunali ed i cittadini, in un’ottica di trasparenza e di rispetto dei reciproco al fine di limitare sia la discrezionalità che  le interferenze politiche.
In tal senso bisognerà utilizzare tutti gli strumenti messi a disposizione dal D.L. 9 giugno 2021 n. 80, convertito nella L. 6 agosto 2021 n. 113 sulle “Misure urgenti per il rafforzamento della capacità amministrativa delle Pubbliche amministrazioni funzionale all’attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) e per l’efficienza della giustizia”.
I settori chiave ed i servizi dovranno essere coperti nei ruoli di responsabilità da risorse assunte attraverso le misure previste dalla recente normativa vigente, in una logica di valorizzazione sia del merito che delle competenze, contenendo in ogni modo lo strumento abusato dei contratti a termine ex art. 110 Tuel.  Si potrà, inoltre, fare anche ricorso al conferimento di incarichi di collaborazione a professionisti esperti, da individuare tramite il  Portale del reclutamento istituito presso il Dipartimento della Funzione Pubblica, al precipuo fine di supportare i procedimenti amministrativi connessi al PNRR. Accanto alle eventuali modalità speciali per il reclutamento previste dalla L. 6 agosto 2021 n. 113, si dovranno prioritariamente utilizzare le procedure ordinarie concorsuali o le procedure di selezione centralizzate disposte dal DPF, o l’eventuale scorrimento di graduatorie concorsuali vigenti. Ciò in considerazione del superamento della procedura propedeutica della c.d. mobilità obbligatoria, prevista dalla Legge Concretezza, al fine di ridurre i tempi di selezione e di assunzione del personale, individuando profili qualificati di elevata specializzazione”.