Mondragone

MONDRAGONE – Salvini in città, volano strali fra Covrino e Pagliaro: botta e risposta

Scritto da  | 

 

 

 

MONDRAGONE. La visita “a sorpresa” dell’ex Ministro dell’Interno Matteo Salvini a Mondragone ha creato subbuglio fra la politica interna mondragonese. Ad intervenire, in particolare, sono stati il consigliere di maggioranza Vincenzo Corvino e, in risposta, il consigliere di opposizione Alessandro Pagliaro. Corvino, nel pomeriggio di ieri, dopo la visita di Salvini, aveva detto: “Si impegnano risorse per scopi elettorali. Mentre il sindaco è impegnato per garantire assistenza sanitaria e supporto materiale ai cittadini, soprattutto quelli colpiti da quarantena, qualcuno per puri scopi elettorali impegna risorse economiche e forze dell’ordine senza alcun rispetto per il momento difficile e delicato che la città affronta!

Spero che prevalga il buon senso e che siano apprezzate le bellezze e l’ottima offerta turistica della città anche in considerazione di un elevato livello di sicurezza sanitaria attestato dagli screening di massa appena conclusi.

Ho assistito stamattina alla scena di villeggianti che timidamente cercavano di raggiungere i nostri lidi e che alla vista delle forze dell’ordine ha deviato per altre mete. Il sindaco gli aveva offerto la possibilità di un incontro istituzionale presso la casa comunale, ma si è preferito una pubblica manifestazione ancora intempestiva a mio a avviso, perché è ancora in atto l’emergenza sanitaria e ancora sono presenti gli esiti di uno scontro sociale che ha ferito sul piano della immagine la nostra comunità.” Lo ha detto il consigliere comunale di maggioranza Vincenzo Corvino, in merito alla visita di Matteo Salvini a Mondragone di questa mattina”.

A queste dichiarazioni si oppongono quelle del consigliere di minoranza, Pagliaro: “Ma neanche Corvino ricorda che Pacifico e’ il sindaco? La replica di Alessandro Pagliaro riguardo la venuta di Salvini in mattinata – comunicato stampa Ma Il capogruppo consiliare di maggioranza Vincenzo Corvino si rende conto cosa ha dichiarato?

La venuta di Salvini, con tanto di coordinamento della sicurezza con tanto di presenza della polizia municipale, e’ passata al setaccio anzitutto del sindaco Virgilio Pacifico che non poteva non esserne a conoscenza e che, evidentemente, non ha segnalato alcuna difficoltà a chicchessia e perciò si è tenuta. Ma poi, di che si preoccupa il consigliere comunale Corvino se il primo cittadino ha tranquillizzato che la zona lido e’ bianca – covid free. La verità è che il disimpegno del consigliere Corvino ha gia‘ rovinato l’estate alla città e letteralmente compromesso la stagione anzitutto ai balneari ed ai proprietari di casa. Corvino deve mettersi d’accordo sulle menzogne da utilizzare in pubblico, se ne dicono troppe e differenti… insomma hanno perso l’ennesima occasione per stare zitti”.