Mondragone

MONDRAGONE – Polo Progressista: “Chiediamo l’immediata revoca del Presidente della Protezione Civile”

Scritto da  | 

 

MONDRAGONE. Richiesta revoca immediata Presidente Protezione Civile Comunale Mondragone. I Gruppi Politici del Polo Progressista: Resistenza Democratica, Movimento Mondragone Attiva, Progetto Giovani, M5S Mondragone, PD Mondragone, nella giornata di oggi 27 gennaio, hanno inteso formalizzare una richiesta congiunta di sollevamento dall’incarico di Capo della Protezione di Mondragone del Sig. Santamaria Aldo. Tale azione si è resa necessaria a seguito della pubblicazione da parte di costui di un post che inneggiava a “Benito Mussolini”, proponendo provocatoriamente il dittatore a “Capo dello Stato”.

Quest’atto così grave e ignobile, posto in essere proprio nella “giornata della memoria” dedicata al genocidio degli ebrei da parte dei Nazisti, oltre a costituire un grave crimine, l’apologia di fascismo, rappresenta plasticamente l’assoluta incompatibilità a ricoprire un ruolo così importante da parte del Sig. Santamaria Aldo, che pertanto va sollevato dall’incarico ad horas.

Di seguito il comunicato: “Premesso che la Città di Mondragone sposa da sempre i valori dell’accoglienza, dell’uguaglianza e del rifiuto della discriminazione razziale; che l’antifascismo, come indicato dalla Costituzione Italiana, resta il perno della società civile; che Mondragone ha pagato a caro prezzo, con il sacrificio di tante vite umane, subendo la ferocia del terribile periodo nazi-fascista; considerato che la Città di Mondragone non può e non deve essere accostata in alcun modo a rigurgiti fascisti; ritenuto vergognoso, inqualificabile, inaccettabile ed offensivo per tutte le donne e gli uomini che abitano la Città di Mondragone l’esternazione fatta su piattaforme social da parte del Presidente del Nucleo Comunale della Protezione Civile, Aldo Santamaria, il quale richiama esplicitamente la figura del duce Benito Mussolini; ritenuto che simili esternazione, oltre ad offendere tutta la Città di Mondragone, gettano fango e discredito sulle Istituzioni locali sia a livello provinciale, che regionale e nazionale; chiede, alle autorità in indirizzo, l’immediata rimozione del Presidente del Nucleo Comunale di Protezione Civile Aldo Santamaria, prendendo pubblicamente le distanze da tali esternazioni e ridare, così, dignità ad una Città ed un popolo che ha pagato a caro prezzo la violenza nazi-fascista”