Mondragone

MONDRAGONE AL VOTO – FdI: lista troppo debole, niente simbolo a Rachele Miraglia

Scritto da  | 

 

MONDRAGONE. Fdi: lista troppo debole, niente simbolo a Rachele Miraglia. Secondo i vertici provinciali, e secondo quanto si apprende anche dalla stampa cartacea di oggi, non ci sarebbe nessuna possibilità di ottenere il seggio a Mondragone. Sarebbe stato Marco Cerreto a comunicare la decisione irremovibile, durante una riunione tenutasi domenica sera a Mondragone. I vertici provinciali avrebbero, quindi, deciso: la Miraglia non può utilizzare il Simbolo di Fratelli d’Italia alle prossime amministrative.

Si teme, adesso, la figuraccia (politicamente parlando in termini di partiti). La lista ancora non c’è e i nomi che circolano sarebbero troppo deboli e dunque incapaci di raggiungere il seggio consiliare. Ricordiamo che i candidati più forti avrebbero già abbandonato la Miraglia (Antonio Pagliaro e Isidoro Palma infatti correranno con Cennami) mentre Emilio Pagliaro nei giorni scorsi avrebbe comunicato di non potersi candidare perché si trova in Spagna per motivi di studio. Anche Marta Ceraldi avrebbe dichiarato la propria indisponibilità a scendere in campo. Rachele Miraglia, a questo punto, potrebbe decidersi a candidarsi in una delle civiche a sostegno di Cennami oppure potrebbe collegare una eventuale lista civica alla coalizione capeggiata da Cennami per sperare di concorrere, in tal modo, al riparto dei seggi consiliari.

La legge elettorale, infatti, premia le coalizioni e le liste che corrono nelle coalizioni. Diversamente, altra ipotesi, la Miraglia potrebbe ragionare con Landolfi che rappresenta l’area di destra del Patto Civico, superando in tal modo l’imbarazzo di sostenere un candidato del PD, ossia Achille Cennami.