Politica

Consiglio Comunale su emergenza migranti, il testo della mozione e le proposte della maggioranza

Scritto da  | 

1373032_10200828246890278_1580976195_n

28 Agosto 2015 – Falciano del Massico. Si è svolto ieri sera il Consiglio Comunale con un unico punto all’Ordine del Giorno riguardante l’emergenza migranti. La sala consiliare era gremita ed il dibattito è stato interessante. Sul tavolo le proposte della maggioranza e la risposta dell’opposizione. Alla fine della seduta è stata presentata, dalla maggioranza rappresentata dal capogruppo del “Gabbiano – Insieme per Falciano”  Avv. Salvatore Zannini, una mozione che sarà presentata alla Prefettura. Abbiamo contattato telefonicamente l’avvocato Salvatore Zannini che ha messo in chiaro tutti i punti della mozione, ribadendone l’efficacia. Quello che si chiede nel documento, in realtà, è che siano rivisti alcuni elementi in merito alla decisione di portare 30 richiedenti asilo a Falciano del Massico. Si chiede inoltre che sia rivisto il luogo in cui queste persone saranno ospitate e viene ribadita la totale “estraneità” del sindaco e dell’amministrazione in questo “iter” che vede la diretta interazione tra cooperativa e Prefettura. Qui di seguito alleghiamo il testo completo della mozione: “Il sottoscritto avv. Salvatore Zannini, nella qualità di capogruppo del gruppo consiliare “Gabbiano – Insieme per Falciano” propone al consiglio comunale l’approvazione della seguente mozione: Il consiglio comunale di Falciano del Massico, preso atto che il Sindaco del Comune di Falciano del Massico è venuto a conoscenza del prossimo arrivo di circa 30 migranti, seppur solo in via informale ed a seguito di incontro con il Vice Prefetto Vicario di Caserta su specifica richiesta del Sindaco; che il Sindaco e l’amministrazione comunale non sono stati in alcun modo interpellati e che la decisione risulta pertanto in via esclusiva frutto delle procedure espletate dalla Prefettura di Caserta per conto del Governo nazionale; considerato che il previsto numero di migranti appare sproporzionato rispetto al numero di abitanti residente nel Comune; che la prevista allocazione risulta essere centralissima, praticamente a ridosso della villa comunale e dell’ufficio postale; che pertanto la presenza nelle modalità di cui innanzi, dei migranti rappresenta in pericolo di tensioni sociali e di insicurezza per la popolazione; evidenziato che la doverosa accoglienza dei migranti, nel rispetto delle norme di legge, non può non essere posta a discapito delle comunità locali e particolarmente dei piccoli comuni come quello di Falciano del Massico; che tantomeno può essere accettabile un metodo che esclude del tutto sia nella fase decisionale sia anche come ruolo consultivo il Sindaco e l’amministrazione comunale, rappresentanti eletti democraticamente dai cittadini; invita la Prefettura, cui la presente deliberazione sarà trasmessa, a riconsiderare le decisioni assunte nel merito; impegna il Sindaco e l’amministrazione comunale a vigilare, qualora la prefettura di Caserta dovesse confermare le proprie determinazioni, sul rispetto della legalità anche tramite il controllo costante della Polizia Municipale; a sollecitare la Prefettura di Caserta al rispetto costante dei principi di un soggiorno inclusivo, caratterizzato dalla continua presenza di operatori e mediatori culturali”.