Carinola

CARINOLA – Buoni pasto, Anfora: “Priorità al rispetto della privacy”

Scritto da  | 

 

CARINOLA. “Nell’assolvere al meglio i miei doveri di consigliere comunale, devo soffermarmi sulla vicenda “buoni spesa”, in ordine alla quale Carinola in Azione ha presentato un’ interrogazione comunale. E’ OVVIO CHE NESSUNO CONTESTA UN CONTRIBUTO ALLE PERSONE PIÙ BISOGNOSE per le festività natalizie, ma ciò non toglie che per senso civico venga richiesta la piena tutela della privacy delle persone, cosa che evidentemente e’ risultata deficitaria date le diverse segnalazioni di distribuzione di buoni in piazza pervenute anche agli iscritti del nostro gruppo.

Qualificare le critiche sorte in seguito all’episodio come pura “opposizione politica “ si tradurrebbe in mera repressione del dissenso; anche per il fatto che questa amministrazione attivissima suoi social, in occasione dell’annuncio dei 239.000 euro non e’ intervenuta con la stessa tempestiva solerzia per precisare ad ignari cittadini che si complimentavano nei commenti per il finanziamento ottenuto, che in realtà i meriti non erano dell’attuale compagine di governo.
Tutelare la riservatezza e la dignità delle persone– soprattutto quelle più deboli – per noi è un tema centrale in quanto rappresenta una forma di rispetto nei confronti di ogni singolo concittadino.

Pertanto, per evitare che in futuro si possano verificare fenomeni analoghi, PROPONIAMO per le prossime occasioni L’ADOZIONE DEL SISTEMA DI CARICO SU TESSERA SANITARIA CON PIN, un sistema moderno ed in grado di garantire tracciabilita’, trasparenza e rispetto della privacy…già in vigenza con successo in numerosi comuni. Approfitto dell’occasione per augurare a nome mio e del gruppo Carinola in Azione, i migliori auguri di buona fine e migliore inizio per il prossimo anno a tutti i cittadini carinolesi”. Giannantonio Anfora