Politica

Aree interne, un miliardo per i borghi italiani, Santillo: “borghi del sud potranno tornare a vivere”

Scritto da  | 

 

 

POLITICA. Roma, 21 dicembre 2021. “Accolgo con grande favore il lancio dell’avviso pubblico per l’accesso alle risorse del Piano nazionale borghi, con una dotazione di 1 miliardo, che rappresenta una tappa fondamentale per il Movimento 5 Stelle. Si tratta di interventi destinati a 250 borghi italiani, che potranno ricevere fino a 20 milioni di euro per progetti legati a turismo, sanità, ricerca e sviluppo di luoghi di lavoro per accogliere persone in smart working o attivi nel digitale.

Il totale degli investimenti è pari a 420 milioni con assegnazione entro maggio, oltre a una cifra di altri 580 milioni per la rigenerazione culturale e il sostegno alle micro-piccole-medie imprese già insediate o che intendono insediarsi all’interno dei borghi, selezionati entro il 15 marzo. Il 40% di queste risorse andrà al mezzogiorno, dove finalmente potranno tornare a vivere e guardare al futuro molti borghi delle aree interne che da decenni vedono i giovani emigrare ed i residenti calare notevolmente.

Proprio la scorsa settimana avevo spiegato, durante un convegno nel borgo di Laureana Cilento sulla cipolla di Vatolla, che il Movimento 5 Stelle punta moltissimo sulla rinascita dei borghi italiani e del sud, i quali rappresentano dei presidi indispensabili della nostra radice culturale. Anche la transizione ecologica vede come indispensabile il recupero degli antichi borghi, dove il rapporto con la natura e l’ambiente è più armonico e diretto”. Agostino Santillo, Senatore e Coordinatore del Comitato per le Infrastrutture e la Mobilità sostenibile del Movimento 5 Stelle.