Politica

“Il Punto della situazione”, rubrica politica a cura dell’Osservatorio Elettorale di Sessa Aurunca

Scritto da  | 

15 Dicembre 2015 – Sessa Aurunca. Di seguito la rubrica settimanale de L’Osservatorio Elettorale Sessa Aurunca dal titolo “Il punto della situazione”.

“Il punto della situazione”

 La settimana si chiude con una (quasi) certezza: sarà Ascanio Rozzera l’uomo al timone della coalizione di centro-sinistra, nella sempre più affollata corsa alla carica di sindaco. Eppure l’ormai designato “capitano” non sembra godere di grande fiducia della sua ciurma con alcuni candidati Consiglieri pronti a fare un passo in dietro in tal caso. La base del PD sembrerebbe assolutamente contraria a proporre il nome di una persona che ha già avuto dei trascorsi tutt’altro che esaltanti in enti pubblici (ACI). Le preferenze del partito potrebbero ricadere su personaggi che, forti di una maggior esperienza sulla scena politica locale, possano risultare maggiormente emancipati politicamente.

Gli esponenti di GCR proseguono i loro incontri con Vernile. Infatti nell’ultima settimana è spuntata l’ipotesi di una candidatura congiunta GCR-Vernile con Raffaele Paparcone come candidato Sindaco per poi giocarsi l’alleanza con il PD e la coalizione di centro-sinistra al secondo turno in cambio di posti di visibilità.

Il movimento Generazione Aurunca, dopo il trambusto della scorsa settimana e dopo il dialogo con la maggioranza, per ora, pare aver rifiutato un’alleanza con l’attuale maggioranza, anche se nulla può essere ancora escluso. Ben più studiata risulterebbe la mossa di allearsi con alcuni rappresentanti del mondo dell’imprenditoria, con cui pare che i dialoghi siano già avviati.

Lorenzo Di Iorio, referente politico dell’imprenditore Luigi Mascolo potrebbero appoggiare Rozzera e il centro-sinistra. Fondamentale in tal senso l’opera di mediazione politica dell’On. Gennaro Oliviero.

Sul fronte di destra, Italo Calenzo pare avere una certezza granitica: la concorrenza dell’uscente Luigi Tommasino non influirà sulla sua candidatura a Sindaco. Tale scenario appare difficilmente realizzabile se si considera che l’attuale vice sindaco gode di ben pochi consensi all’interno della Maggioranza.

E’ stato avviato in settimana il dialogo tra il M5S di Ugo Tommasino e la Maggioranza: è difficile stabilire dove potrebbe portare considerando il rigido regolamento interno dei penta-stellati.