Cultura

La città sotto la città, il successone di Nek – TUTTE LE FOTO

Scritto da  | 

 

10 Dicembre 2015 – CULTURA. Più di 5000 persone hanno invaso l’Anfiteatro Campano per assistere al concerto di Nek, che ha scelto proprio Santa Maria Capua Vetere per chiudere il suo tour iniziato il tre ottobre scorso e che ha visto ben 40 città italiane  Mantova , Trento, Parma,  Firenze, Torino, Genova Varese, Roma, Milano , Napoli .  Il cantante romagnolo  ha deliziato tutti i presenti con 29 brani ed in alcuni momenti è stato strepitoso.  E’ iniziata alla grande la rassegna archeologica e musicale La Città sotto la Città – “ Archeologia in Canto “  a Santa Maria Capua Vetere. Filippo Neviani in arte Nek  è entrato mercoledì sera alle ore 21.20 e senza mai fermarsi  salutato il pubblico alle 23, 10 dopo quasi due ore di concerto. Riconosciuto nel 1994 come il miglior giovane musicista italiano, insieme alla cantautrice  Giorgia, vinse il premio europeo della musica, dopo il battesimo avvenuto un anno prima con  la canzone “In te”. Molto vicino ai problemi giovanili Nek con le sue canzoni ha creato un percorso affinché molti giovani si immedesimassero nei brani  da lui scritti e cantati , ma soprattutto il cantautore romagnolo di Sassuolo  è sempre  alla ricerca di una espressiva continuità Fatti avanti amore è stato il primo brano che ha aperto la rassegna musicale seguita poi da se io avessi te e Congiunzione astrale . Ma il clou della manifestazione è stato quando ha eseguito “ Contromano – Power of Love , un brano pieno di effetti . Accompagnato dalla sua band Luciano Galloni alla batteria , Lorenzo Poli al basso , Chicco Gussoni alla chitarra ed Emiliano Fantuzzi alla tastiere e chitarra , Nek ha completamente bandato in delirio i suoi fans che alla fine del concerto assiepati hanno aspettato l’artista con foto di gruppo e saluti vari.  Ma non sono mancati anche perfomance da solista . Infatti Nek nel bel mezzo del concerto, ha deliziato con la chitarra essendo anche un polistrumentista, i suoi fans con Attimi , st con te , se non mi ami, e Parliamo al singolare, per poi continuare con Io ricomincerei, Laura non c’è Dimmi cosè, Hey Dio, e concludendo con il rivisitato brano di Mina “ Se telefonando” arraggiando in Rock melodico, uscendo poi per la seconda sul palco deliziando con una  “ E da qui e lascia che io sia , gli intervenuti alla manifestazione . Alla fine del concerto un  artista sammaritano Claudio Petito, ha consegnato un quadro a Nek lasciandolo senza parole .    Durante la kermesse musicale molte le autorità presenti tra cui anche ex amministratori  come l’architetto Biagio Maria Di Muro, ex sindaco di Santa Maria Capua Vetere , Dario  Mattucci, ex presidente del Consiglio,  e l’ex assessore Rosario Lebbioli e oltre al sindaco Di San Tammaro Emiddio Cimmino e tanti altri che hanno permesso di realizzare una manifestazione di tutto rispetto, nata come un’ idea del compianto Mario Tudisco, per far conoscere ciò che Santa Maria Capua Vetere è stata e sarà ancora.