Caserta

ROMA – Convegno Internazionale Centesimus Annus: presente un eccellente professionista del nostro territorio

Scritto da  | 
CULTURA. L’importante Convegno Internazionale Fondazione Centesimus ANNUS Pro Pontefice si è svolto dal 6/8 giugno 2019 in Città del Vaticano presso l’aula del nuovo Sinodo. Il tema del convegno è stato: “Come è’ vissuta la Laudato Si nell’ epoca digitale”. Il panel di relatori d’importanza planetari si sono interrelati nel corso del Convegno presieduto dalla nuova presidente: Professoressa Anna Maria TARANTOLA (ex presidente Rai). Tra gli interventi: Monsignor Nunzio Galantino; Ferruccio DE BORTOLI; Cardinale Parolin.
In questo contesto era presente il chapter di Prato, con il referente Dr. Giuseppe NICODEMO (ORIGINARIO DI FALCIANO DEL MASSICO E CHE OGGI VIVE A PRATO); il referente ecclesiale Don Helmut SZELIGA ed i soci della FCAPP Dottoressa Lucia Bigazzi ed il notaio Renato D’AMBRA, oltre al Dott. Luigi MARCUCCI.
Il chapter di Prato ha presentato una relazione dal titolo: “La parabola del fiume BISENZIO, fonte di vita per il territorio pratese”.
Ha collaborato alla formazione della relazione il giovane Ingegnere ambientale pratese Stefano TAITI.
Gli aderenti della fondazione CENTESIMUS  ANNUS, dopo aver presentato l’evoluzione dell’Ecologia integrale del territorio negli ultimi 70 anni, hanno approfondito  temi consustanziali con l’ Ecologia: la crescita interculturale nel distretto pratese.
Il chapter si ripromette  di verificare e diffondere sul territorio i risultati del Convegno e più in particolare  i principi ispiratori dell’enciclica Laudato Si, che, se saranno applicati, la nostra comunità ne avrà un beneficio totale. Il Convegno, infine, si è concluso con la visita privata del Papa. Qui di seguito alcune foto significanti del Convegno.