Cultura

“Bufala”, il nuovo libro di Rosanna Marziale: la presentazione

Scritto da  | 

5 Dicembre 2015 – CULTURA. Mercoledì presentazione a Caserta del volume edito da Italian Gourmet. “BUFALA”: IL NUOVO LIBRO DI ROSANNA MARZIALE. Appena entrato in circolazione in tutta Italia è già un best-seller del settore.

Bufala, il nuovo libro della chef “stellata” Rosanna Marziale, edito da Italian Gourmet nella collana Mono verrà presentato mercoledì 9 dicembre alle 17.30 a Caserta nella Sala Rembrandt del ristorante Le Colonne in via Douhet dal presidente del Consorzio della Mozzarella di Bufala Campana Domenico Raimondo e dal presidente dell’Associazione Stampa della Provincia di Caserta Michele De Simone. Ad accompagnare gli interventi dei relatori e dell’autrice un simpatico e vivace reading dell’attore Roberto Solofria.

Bufala, che a pochi giorni dall’entrata in circolazione in tutta Italia è già diventato un best-seller, è un libro di cucina, di ricette elaborate da Rosanna Marziale, Ambasciatrice della Mozzarella di Bufala nel mondo, con i prodotti che si ricavano, appunto, dal bufalo mediterraneo italiano: mozzarella e altri formaggi, latte, ricotta e carni. E’ un libro ponderoso: un chilo e settecento, grammo più grammo meno; e anche vasto: quasi 28 centimetri di base x più 35 di altezza; lo spessore supera i 3 centimetri, ma le pagine sono solo 270 perché la grammatura della carta è alta.

A sfogliarlo si rimane sorpresi dalle immagini che hanno una risoluzione straordinaria, esaltata da una carta opaca ma luminosissima. Più che preparazioni di cibo sembra di vedere dei paesaggi: rosse isole che emergono da mari giallo crema, altipiani perlacei costellati di concrezioni minerali e piante verdi, ondulazioni vulcaniche da cui scendono fiumi ghiacciati. E’ anche un libro molto tecnico: ricette spiegate passo a passo, schede approfondite sugli ingredienti e sulle preparazioni di base. C’è una sezione dedicata allo street food e, per saziare anche gli appetiti più voraci, la storia gastronomica della famiglia Marziale. Insomma, un altro libro di cucina che andava fatto e che contribuisce ad esaltare una delle “eccellenze” del territorio casertano, appunto la bufala ed i suoi derivati, promuovendo, nello stesso tempo, l’immagine positiva di Terra di Lavoro.