Cronaca

MONDRAGONE – Caso Agnena, ecco il rapporto dell’ Arpac

Scritto da  | 

 

MONDRAGONE. “In data 6 maggio, alle ore 21.00, la Capitaneria di Porto di Mondragone- Castelvolturno (Caserta) ha chiesto un intervento di Arpac alla foce del torrente Agnena per effettuare rilievi in merito alla segnalata presenza di acque con colorazione scura. Trattasi di un corso d’acqua già attenzionato da Arpac in passato, più volte, e sottoposto a monitoraggio operativo nella stazione (A2) ubicata in località Ponte della Piana nel comune di Mondragone

.
Alle ore 22.30, i  tecnici di Arpac, anche su indirizzo dell’assessore regionale all’Ambiente Fulvio Bonavitacola, si sono recati sul posto (in località Bagnara)  e alla presenza del Sindaco del Comune di Castel Volturno, Luigi Umberto Petrella, e del personale della Capitaneria di Porto, hanno effettuato un campionamento di acque superficiali dalla sponda idrografica sinistra del torrente per la determinazione di parametri chimici e microbiologici.

Dopo il campionamento i tecnici hanno percorso, risalendolo, un tratto del torrente, per individuare eventuali scarichi, riconducibili all’evento segnalato, senza riscontrare evidenze particolari.

Le analisi sono state avviate nella mattina successiva (7 maggio 2020) e sono in fase di completamento. Per alcuni parametri occorre attendere 5 giorni (ad esempio BOD5) mentre altri saranno disponibili nella giornata dell’8 maggio e saranno tempestivamente pubblicati sul sito Arpac.

La foto, scattata da un drone della Capitaneria di Porto di Mondragone- Castelvolturno, si riferisce alle condizioni del torrente della mattina del giorno 7 maggio 2020”.