Cronaca

MONDRAGONE – Addio all’Avv. Michele Schiappa, zio dell’ex sindaco Giovanni: domani i funerali a Mondragone

Scritto da  | 

 

MONDRAGONE. Oggi a Napoli si è spento l’avv. Michele Schiappa, domani alle 15.30 i funerali alla Basilica di Maria Ss. Incaldana nella sua Mondragone. Eminente avvocato, nacque a Mondragone il 16/09/1935; laureato in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi “Federico II” di Napoli, aveva ereditato l’importante studio legale del padre Giovanni e in breve tempo era riuscito a farsi apprezzare dall’intera classe forense, oltre che dalla magistratura per le sue capacità, competenza e cordialità. Sempre sorridente, disponibile verso tutti, era dotato di una straordinaria sensibilità e di un non comune intuito giuridico che portava con sé sin dalla giovane età; nel corso degli anni non ha mai trascurato i doveri di probità, dignità e decoro, operando ogni sforzo a salvaguardia della propria reputazione e della immagine della professione forense. Civilista, più volte Giudice tributario a Napoli presso la Commissione tributaria regionale della Campania, Giudice Onorario Aggregato (G.O.A.) presso il Tribunale di Torre Annunziata, incarico che onorò con grande dedizione e professionalità.

Di sentimenti democratici e liberali, è stato esponente di spicco della Democrazia Cristiana ricoprendone anche la carica di segretario provinciale amministrativo; ricoprendo diversi ed ulteriori importanti incarichi politici rappresentativi a livello provinciale e proponendosi sempre come fautore di una politica onesta ed autentica.Con un lungo percorso da Amministratore al Comune di Mondragone, è stato Presidente del Consorzio Provinciale Trasporti Casertani (C.P.T.C. già A.C.T.C.), ove con l’impegno che lo ha sempre contraddistinto, riusciva ad ottenere la stima e l’apprezzamento da parte del Personale e degli Amministratori. Un uomo che, anche negli anni più difficili della vita del Comune della sua Città, con il suo impegno, la sua saggezza e il suo pragmatismo, è stato per tutti un esempio e un punto di riferimento. Grande animatore della Pro Loco cittadina, ideando ed organizzando grandi eventi, come ad esempio la Processione dal mare della Madonna dell’Assunta e le numerose edizioni del Carnevale mondragonese, oppure spendendosi in prima persona per la realizzazione dell’Antiquarium civico che, inaugurato il 19 marzo 1987, favoriva poi la nascita del Museo Civico Archeologico; la particolare sensibilità allo sviluppo ed alla valorizzazione turistica e culturale del territorio lo portò a ricevere, con Decreto del Ministero per i Beni Culturali, la nomina di Ispettore Onorario per i Beni Archeologici.

Fondatore dell’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia, già Vice Presidente nazionale e Primo Presidente Regionale dell’U.N.P.L.I. campana, ha fatto conoscere in giro per l’Italia le nostre realtà cittadine con l’intento di promuovere lo sviluppo del nostro territorio provinciale; in occasione dell’Assemblea Nazionale tenutasi a Montesilvano (Pe) dal 26 al 28 settembre 2008, veniva proclamato Consigliere nazionale onorario, dando lustro alla Pro Loco di Mondragone, di cui è stato presidente per moltissimi anni, rendendola una delle esperienze associative più significative ed operative dell’intero sodalizio regionale.Su proposta della Presidenza del Consiglio dei Ministri, nel 1989 veniva riconosciuto Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana, mentre nel 1998 gli veniva concessa l’onorificenza di Grande Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Oggi piangiamo la scomparsa di una persona per bene, un uomo rispettabile che se ne è andato in silenzio, secondo il  suo stile, e che merita, per il suo operato, un  doveroso riconoscimento ed un degno tributo di memoria da parte della Comunità che lo attenderà a Mondragone domani, venerdì 22 ottobre 2021 alle ore 15.30, presso la Basilica di Maria Ss. Incaldana.