Cronaca

Maxi retata dei carabinieri ad Aversa, arrestati tre giovanissimi

Scritto da  | 

carabinieri-trento

7 Settembre 2015 – Aversa. ­ Maxi controllo del territorio da parte dei Carabinieri di Aversa con arresti, denunce a piede libero e controlli ad esercizi commerciali. Il 5 e 6 settembre 2015, arco serale e notturno, ad Aversa, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile del locale Reparto Territoriale, nel corso di servizi volti ad infrenare l’illegalita’ diffusa ed a prevenire illeciti connessi nella “Movida aversana”, hanno eseguito 3 arresti per reati in materia di stupefacenti; deferito in stato di liberta’ un soggetto sorpreso alla guida di un motociclo senza aver conseguito la prescritta abilitazione; segnalate, al Prefetto di Caserta, sette persone trovate in possesso di complessivi 33 grammi di hashish e marijuana per uso personale. Ad essere stati tratti in arresto sono tre giovani studenti, un 20enne di San Cipriano d’Aversa ed altri due non ancora maggiorenni di Aversa. I tre sono stati sorpresi dai militari dell’Arma all’interno del Parco Balsamo, di via Giordano, ad Aversa, mentre erano intenti a cedere, a diversi giovani acquirenti, hashish e marijuana. Sono stai sequestrati complessivamente sette grammi di marijuana e dieci di hashish nonche’ la somma contante di 60 euro, ritenuta provento dell’attivita’ illecita. Gli arrestati minorenni sono stati associati al centro di prima accoglienza di Napoli ­ Colli Aminei, mentre il maggiorenne sottoposto agli arresti domiciliari. Nel corso del servizio sono stati poi controllati 71 individui e 42 veicoli, con contestazioni varie a violazioni di norme al codice della strada che vanno: dalla guida senza casco al mancato uso delle cinture di sicurezza, dall’uso del telefono cellulare durante la guida all’omessa copertura assicurativa o omessa revisione del veicolo ed ancora perché sprovvisti di documenti di circolazione. Nell’ambito della medesima attivita’, i carabinieri hanno poi fornito supporto a quelli del N.A.S. di Caserta che, nell’ambito del contrasto al fenomeno del “binge drinking”, hanno controllato 4 locali di Aversa, accertando e contestando illeciti amministrativi inerenti a inconvenienti igienico­sanitari e strutturali, sequestrando 10 kg di alimenti vari ed impartendo relative diffide per la risoluzione degli inconvenienti riscontrati.