Cronaca

RENZI A CASERTA – Sit-in delle Associazioni per la Terra dei Fuochi

Scritto da  | 

10648434_10156448760860182_5217449373906853951_o14 Gennaio 2016 – CASERTA. Si avvicina il giorno in cui il Premier Matteo Renzi sarà a Caserta, sabato 16 gennaio. Molte le cose da affrontare e, la maggior parte di esse, sono problemi che attanagliano l’intera provincia della città del Palazzo Vanvitelliano. In primo piano, senza ombra di dubbio, i dati ISS divulgati due giorni fa in merito alla Terra dei Fuochi. Associazioni, cittadini e comitati si stanno mobilitando e, sabato mattina, ci sarà un sit-in di fronte alla Reggia di Caserta. Qui di seguito il messaggio di Angelo Ferrillo, portavoce dell’associazione La Terra dei Fuochi: “Ferrillo a Renzi Fermate i Roghi Tossici!

“La Terra dei Fuochi è tema nazionale ma serve nuovo indirizzo. Misure ancora inadeguate. Priorità stop roghi illegali e scarichi da economia sommersa. 450 milioni per ecoballe non spengono terra dei fuochi! Folle bonificare e non fermare roghi. Situazione grave ma su dati ISS è polemica strumentale per interessi politici opachi su sanità e bonifiche. Polemiche su dati non fermano inquinamento e i roghi continuano. Istituzioni non più credibili senza stop a criminali che devastano territorio! Tutto il resto è strumentale. Con associazione fatto percorso istituzionale inascoltato. Abbiamo chiesto incontro al Premier Matteo Renzi si faccia portatore nostre proposte ferme in Commissione al Parlamento. Popolazione sfiduciata Governo e Istituzioni rischiano ulteriore perdita di credibilità. Problemi identici da anni. Si intervenga con contezza. Urge nuovo approccio. Inquinamento dà ricadute pesanti su salute dei residenti ed economia del sistema paese. Il 16 gennaio convocato sit-in alla Reggia di Caserta”. 

Così in una nota Angelo Ferrillo, portavoce della storica associazione che da anni denuncia e propone soluzioni per spegnere definitivamente La terra dei Fuochi.

LEGGI ANCHE: “TERRA DEI FUOCHI: PIU’ MORTI E TUMORI, I DATI ISS FANNO PAURA”