Napoli

La pizza napoletana a Formentera, ad aprire è Valentino Libro

Scritto da  | 

 

La pizza napoletana a Formentera, ad aprire è Valentino Libro

NAPOLI.  La pizza napoletana arriva a Formentera, in Carre des Espalmador. La specialità più amata da campani e non, sarà portata in una delle isole più belle della Spagna dal pizzaiolo e imprenditore napoletano, Valentino Libro.

Giovane, sicuro di sé, capace e lungimirante, il pizzaiolo pluripremiato ha lanciato a sé stesso questa nuova sfida. Attualmente, il sapore inconfondibile della sua pizza si può assaggiare in Campania presso le due  pizzerie di Aversa, in Viale Kennedy, e Marano, in Via Falcone.

Il suo coraggio ed il suo affrontare la vita con il sorriso sono da esempio per tanti giovani e piccoli imprenditori. “Il mio lavoro, per me, è praticamente tutto – afferma Valentino -. Gli ho dedicato tutta la mia vita  e sono felice di aver raccolto frutti importanti”. Sogni che, passo dopo passo, divengono realtà.

INTERVISTA A VALENTINO LIBRO

La pizza è una delle  specialità culinarie principali della nostra regione: cosa contraddistingue la tua pizza dalle altre?

Esistono tanti tipi di pizza: pizza, pizzetta, pizza in pala, pizza a metro e tante altre. La mia è una pizza napoletana. Deve, indubbiamente, essere buona, rispecchiare il mio carattere e il mio modo di essere. Insomma, la personalità.

Da quando coltivi questa passione?

Ho cominciato sin dalla giovane età di 13 anni. Da un lavoro, scelto con lo scopo di guadagnare qualcosina, ne è nata una grande passione. Con molta perseveranza ho varcato diversi confini.

Ottima pizza e grande spirito imprenditoriale: qual è il tuo segreto?

Ottima pizza? (ndr) Grazie! Sono sempre felice quando me lo dicono i miei clienti. Questo mi sprona a non deluderli mai. Senza di loro, non sarei arrivato dove sono oggi. Da pizzaiolo provo a fare l’imprenditore e sto ottenendo buoni risultati. Per ora, abbiamo appena iniziato; la salita è ancora lunga e ripida..

Qual è la tua specialità?

La mia specialità è la pizza “Dieci”. È farcita con una selezione di pistacchio, fior di latte di Agerola, maialino nero casertano, Scaglie di Grana e granella di Pistacchio. Tutto condito con olio EVO.

Negli anni hai fatto passi da gigante aprendo tre pizzerie “Libro’s”.  Perché questa scelta?

Nasce, sinceramente, da un desiderio, un sogno ovvero quello di poter aprire con il mio nome ovunque. Oggi mi rendo conto che per realizzare tutto questo, ci sono sono tante difficoltà ma non perdo mai né la giusta motivazione né la speranza.

Pizza all’estero: puoi dirci di più sul progetto a Formentera? 

Io e i miei soci, l’avvocato Luciano Castiello e l’ architetto Pasquale Mariniello, volevamo portare un concept tutto napoletano. Vendiamo Pizza & Caffè napoletano. Sembra che l’isla bonita stia apprezzando!

Cosa ti aspetti dalle tue attività?

Spero crescano sempre di più nel tempo poiché vorrei fare in modo che sempre più persone apprezzino il mio prodotto. Staremo a vedere.