Mondragone

MONDRAGONE – Benedetto Zoccola nuovo consigliere comunale a San Luca

Scritto da  | 

 

 

MONDRAGONE. (da Herald Italia) Benedetto Zoccola, l’imprenditore casertano attivista per la legalità, è un nuovo consigliere comunale nella città di San Luca, in Calabria. Benedetto si era candidato nel paesino calabrese alle scorse elezioni amministrative, risultando il primo dei non eletti. Oggi subentra in consiglio comunale dopo le dimissioni per motivi di salute di Carlo Tansi, già candidato presidente in Regione Calabria.

Per Benedetto Zoccola si tratta dell’ennesimo impegno nelle istituzioni contro la malavita organizzata. San Luca è infatti considerata uno dei centri strategici della criminalità organizzata calabrese. La città è tristemente nota anche per la cosiddetta Faida di San Luca. Il giovane imprenditore adesso raccoglierà la sua nuova sfida.

Chi è Benedetto Zoccola?

Benedetto Zoccola è un imprenditore e commercialista 38 enne originario di Mondragone, sul Litorale campano a nord di Napoli.  Proprio a Mondragone, nel 2012, ha denunciato e contribuito a fare arrestare diversi esponenti del clan locale. Nella stessa città ha ricoperto il ruolo di vice-sindaco e assessore all’ambiente dal 2013 al 2017. Sempre a Mondragone ha subito due pericolosi attentati.

Dal luglio 2019 è assessore ai lavori pubblici nella città di Aversa. Da marzo del 2020 è stato nominato vice-sindaco. Anche ad Aversa, cittadina strategica nell’area del clan dei casalesi, Zoccola ha ribadito il proprio impegno anti-mafia. Anche qui, purtroppo, ha ricevuto delle minacce.

Benedetto Zoccola a San Luca: qui continuerò il mio impegno

“Il mio impegno in politica è stato sempre la prosecuzione di un atteggiamento complessivo nei confronti della vita. A San Luca continuerò la battaglia per l’affermazione del valori dello stato di diritto e della legalità. In questa terra meravigliosa, ci sono già tantissime persone oneste che lottano per la rinascita. A loro mi unirò per portare avanti la nostra battaglia.” Sono le parole di Benedetto Zoccola a Herald Italia, a margine dell’ingresso in consiglio comunale nella cittadina calabrese. E infine aggiunge: “Erano anni che a San Luca non c’era un’amministrazione comunale in quanto da circa dieci anni il Comune era commissariato”.

TIENITI AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DELLA CITTA’. CLICCA SUL LOGO QUI SOTTO E METTI MI PIACE ALLA PAGINA QUESTO E’ MONDRAGONE