Notizie Locali

Piedimonte Matese: “Natale al Mucirama”, taglio del nastro di Comune ed Associazioni

Scritto da  | 

 

9 Dicembre 2015 – Piedimonte Matese. Al Museo Civico parte il “Natale al Mucirama”, promosso dall’Associazione Am’Arte con il patrocinio del Comune di Piedimonte Matese. Taglio del nastro questa mattina per l’apertura del programma natalizio promosso dall’Associazione Am’Arte in collaborazione con il Mucirama, il Museo Civico Raffaele Marrocco di Piedimonte Matese e il patrocinio del Comune di Piedimonte. Proprio all’interno del complesso di San Tommaso d’Aquino che ospita il Museo, il sindaco Vincenzo Cappello e la sua Giunta, assieme al direttore scientifico del Mucirama Raffaella Martino e il presidente di Am’Arte Roberta Castorina, hanno dato inizio ufficialmente al cartellone di eventi preparati per tutto il periodo delle festività del Natale, che avranno quale location gli spazi suggestivi del luogo. Ad essere aperta stamattina è stata la Mostra Presepiale che quest’anno tocca già la sua seconda edizione: una raccolta di presepi realizzati da appassionati e artigiani locali, esposti nel chiostro maggiore del complesso storico dove la visita ai lavori si accompagna piacevolmente alle bellezze artistiche custodite dalle antiche volte. L’accesso alla visita, così come anche l’opportunità di votare il presepe preferito, sarà aperto al pubblico fino al 6 gennaio. Ma la mattinata si è distinta anche per la partecipazione degli alunni del liceo “Galileo Galilei”, protagonisti del concerto “Incanto di Natale”. Al Mucirama sarà quindi un susseguirsi di eventi e appuntamenti culturali nei prossimi giorni, fino al 16 gennaio 2016, con spettacoli musicali, convegni di approfondimento, come quello sull’Osservatorio di S. Maria Occorrevole e la meteorologia in Italia Meridionale; ma anche presentazioni di libri, tra cui “Patrimonio al futuro”, del Presidente del Consiglio Superiore dei Beni Culturali del Mibact Giuliano Volpe. “Un bel programma di eventi da non perdere – commenta il sindaco Vincenzo Cappello – per il quale un grazie va in particolare ai ragazzi dell’Associazione Am’Arte, che con passione e dedizione si occupano non soltanto di garantire una presenza fissa nel Museo, per offrire accoglienza e guida ai visitatori, ma si fanno anche promotori di belle iniziative come queste che arricchiscono l’offerta culturale della nostra città”.