Cronaca

Poliziotto ferito in una sparatoria, i messaggi dei colleghi su facebook

Scritto da  | 

26 Settembre 2015 – Gricignano d’Aversa. Il poliziotto ferito a Napoli durante il conflitto a fuoco è al reparto Rianimazione del Cardarelli: il popolo di Facebook si ribella e lancia messaggi “minacciosi” contro gli aggressori. Ma andiamo con ordine. Nicola Barbato è il sovrintendente della Squadra Mobile di Napoli. L’uomo è originario di Gricignano d’Aversa ma da tempo vive a Teverola. Ieri, mentre era di servizio in un’auto civetta, due malviventi sono entrati nella vettura e hanno aperto il fuoco, lasciando l’agente ferito. Leggi anche “Conflitto a fuoco tra Polizia e malviventi: un agente ferito”. E’ la prima volta che a Napoli succede un caso del genere. Sparatorie sono, oramai, all’ordine del giorno ma mai un malvivente era entrato nell’auto della polizia per aprire il fuoco. Alla base del gesto ci sarebbe il fatto che, i banditi, avrebbero scambiato l’auto, una Fiat Panda grigia, con un veicolo di una banda rivale. Fatto sta che da ieri, cittadini ma soprattutto poliziotti, colleghi di Nicola Barbato, non esitano a lanciare messaggi “duri” nei confronti dei malviventi auspicandosi una repentina cattura degli stessi. Finora, infatti, è stato catturato solo uno di essi, un uomo di 28 anni già conosciuto alla Polizia per precedenti. Adesso rimane da trovare l’altro. “Spero di trovarti io personalmente. Poi vediamo quanta voglia hai di sparare e se hai il tempo per farlo! Pezzo di m… Ti devo scassare dalla testa ai piedi”. Questo soltanto uno dei messaggi diffusi su facebook. Sulla pagina social, fondata da un gruppo di poliziotti, viene pubblicata la foto del presunto  responsabile, accompagnata dal nome. Staremo a vedere.

Giuseppe Nicodemo