Cronaca

Maxi operazione della Guardia Costiera, stabilimenti balneari e pescherecci sotto sequestro

Scritto da  | 

guardiacostiera

03 Settembre 2015 – Castelvolturno. Gli uomini della Guardia Costiera hanno sequestrato, nel corso di un’operazione in sinergia con la polizia municipale, un intero stabilimento balneare abusivo alla foce del Lago Patria nel comune di Castel Volturno. Su un’area di oltre 200 metri quadri il gestore, identificato e denunciato, ha realizzato due manufatti in legno con una attigua tenda tipo campeggio adibiti a cucina e a deposito delle attrezzature balneari. L’arenile è stato occupato con ombrelloni, sdraio e tavolini. Tutto il materiale è stato sequestrato. Sia l’attività che le strutture sono risultate tutte abusive. Inoltre, sempre nelle acque di Castel Volturno, è stato bloccato un peschereccio con a bordo due quintali circa di molluschi bivalvi che sono stati sequestrati e successivamente distrutti, in quanto provenienti da acque non classificate dall’autorità sanitaria. Sequestrato anche l’imbarcazione e le attrezzature da pesca.