Mondragone

Mondragone – Tornano le spiagge piene dopo il “caso Palazzi Cirio” (da HeraldItalia)

Scritto da  | 

 

MONDRAGONE. (da HeraldItalia) Mondragone, tornano le spiagge piene dopo il “caso Palazzi Cirio”. Il caso Palazzi Cirio, nella cittadina del Litorale Domizio che poggia una buona parte della sua economia sul turismo estivo, aveva causato una pesante battuta d’arresto.

Nei giorni immediatamente successivi al caso Palazzi Cirio le immagini delle spiagge di Mondragone erano surreali. Mai la cittadina capofila del litorale a nord della Campania aveva avuto spiagge così vuote all’inizio dell’estate. Ma pian piano, con il miglioramento complessivo della situazione sul fronte sanitario, a Mondragone è tornata la normalità.

Spiagge piene a Mondragone nella prima Domenica di agosto

Nel primo weekend di agosto Mondragone si è allineata alle altre località del Litorale Domizio, che con il turismo di prossimità hanno visto crescere non poco le presenze nella prima parte dell’estate. “Il primo weekend di agosto ha confermato la tendenza degli ultimi giorni”, spiega l’imprenditore Salvatore Brodella, titolare del Lido Dragon Beach, sulla Domiziana a nord di Mondragone.

“Buone le presenze, sia sia di locali e sia dei primi vacanzieri – continua Brodella -. A Mondragone ci sono anche molte persone che sono fuori e che raggiungono i luoghi di origine per trascorrere le ferie.” Poi l’imprenditore spiega l’effetto del focolaio che ha colpito i Palazzi Cirio: “Passato il ‘panico’ Covid, si affronta con prudenza e ordine questo mese di agosto”.

Proprio il mese di agosto che si apre “con buone prospettive per le due settimane di ferragosto”, spiega il titolare del Dragon Beach. “Si percepisce la voglia di godersi queste giornate di mare prima di tornare alla vita normale di tutti i giorni”.

Si lavora anche sul fronte ambientale

Con l’arrivo dei turismo aumenta anche lo sforzo per tenere pulita la città sul piano ambientale. “C’è uno sforzo importante sul nuovo centro di raccolta dei rifiuti comunale, fondamentale sul piano del rispetto dell’ambiente e del decoro urbano. Il nuovo centro di raccolta servirà a tenere più pulita la città anche in chiave turistica.” A dirlo è l’Assessore all’Ambiente del Comune di Mondragone, Emilio Di Lorenzo.

Certo i problemi non mancano, quelli atavici che sono sempre gli stessi. “In città abbiamo ancora molto da lavorare sul fronte dell’educazione ambientale, anche nella zona mare”, spiega Di Lorenzo. “Dobbiamo cercare di recuperare sotto questo punto di vista. Ma diciamo che in questo momento la città non vive alcuna emergenza.”

Non ci sono quindi emergenze ambientali in città. “Da un punto di vista ecologico non ci sono grandi problemi, c’è però un lavoro di prospettiva che stiamo portando avanti, di miglioramento della sensibilità comune da un punto di vista ambientale. A partire dalla raccolta differenziata, che anche i turisti devono fare.”

Poi qualche considerazione sull’atteggiamento dei bagnanti. “Confidiamo su un buon mese di agosto. La percezione è che le persone siamo molto più attente al tema della salute. Usano prodotti disinfettanti, molti portano anche la mascherina dove non è obbligatoria. Persino gli affollamenti sono più ordinati da parte delle persone.Noi siamo comunque fiduciosi: fino a qualche mese fa non avevamo neanche la certezza di poter fare le ferie. Invece tutto sommato è un’estate ‘quasi normale’.”

Turismo, la crisi di luglio e le buone prospettive per agosto

L’Assessore al Commercio e al Turismo Mariarosaria Tramonti, fa il bilancio della situazione. “C’è stato un calo molto avvertito, soprattutto nel mese di luglio, da parte di chi lavora nel mondo della ristorazione e del turismo in generale. A Mondragone abbiamo molti ragazzi che lavorano nelle pizzerie e nei pub, nei bar e nei lidi, che a luglio hanno lavorato sotto organico. Questi ragazzi si sono trovati privati di un’attività che consentiva loro di sostenersi economicamente.”

“Sia lockodwn, sia il problema dei Palazzi Cirio, hanno rappresentato un colpo grave alla nostra economia cittadinia. Sembra però che agosto sia ripartito in maniera diversa. La speranza è che agosto mantenga le sue premesse, che sono positive. La cosa importante è riprendere a vivere, ma sempre con buon senso e rispetto delle regole.”

Mondragone, tornano le spiagge piene: ma si convive col virus

“La mia impressione – spiega l’Assessore – è che le persone stiano imparando a convivere col virus, che non può essere ignorato. C’è una maggiore consapevolezza generale. Magari prima andare in un ristorante con la mascherina ci sembrava strano. Adesso ci andiamo un po’ tutti perché stiamo assorbendo le fondamentali regole di precauzione.”

Questo atteggiamento, continua l’Assessore al Turismo di Mondragone “è fondamentale per contenere i contagi e non distruggere l’economia. Ci stiamo abituando e questo in termini economico-sociali è una nota positiva. Anche le ordinanze di De Luca – ha concluso l’Assessore Tramonti – vanno interpretate non come barriere, ma come linee guida comportamentali.”

TIENITI AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DELLA CITTA’. CLICCA SUL LOGO QUI SOTTO E METTI MI PIACE ALLA PAGINA QUESTO E’ MONDRAGONE