Politica

MARCIANISE – Area ex GTE, Piscina Comunale e restyling del centro storico: riparte l’azione politica di Articolo Uno in città

Scritto da  | 

 

MARCIANISE – Riprende a pieno ritmo l’attività politica del circolo locale di Articolo Uno Marcianise. Dopo un’ampia discussione degli iscritti, il partito della sinistra ha deliberato, su impulso del segreteria, una serie di iniziative che saranno proposte alla città a partire dalle prossime settimane. Prima fra tutti una raccolta firme affinché si faccia piena luce sulla vicenda dei terreni Ex GTE con la proposta di realizzare un Parco Pubblico Comunale. L’area dell’ex stabilimento del rione Puzzaniello, opportunamente bonificata, deve tornare nella disponibilità dei cittadini di Marcianise che lo avevano sostanzialmente donato alla produzione industriale affinché potesse assorbire le maestranze locali. Adesso che il sito non è più funzionante è giusto che la comunità locale se ne riappropri al fine di realizzarvi un grande parco urbano. Un polmone verde da mettere a disposizione dei cittadini e realizzato sull’esempio dei grandi parchi presenti in altre realtà fortemente antropizzate dedicandolo alle attività all’aperto, allo sport e alla cultura, anche attraverso il recupero di alcuni edifici peculiari del sito e la demolizione di altri con la successiva realizzazione di un’area multifunzionale.

Ma l’azione politica di Articolo Uno andrà oltre. Sulla questione Piscina Comunale si produrrà un’azione politica volta ad impedire, così come è nelle intenzioni dell’attuale amministrazione comunale, che sia affidata in gestione ad un privato per 20 anni. Al contrario sarà esternalizzata ai cittadini la proposta di prendere come modello di gestione quello adottato dalla Piscina Olimpionica Provinciale di Caserta, dove l’utilizzo è affidato a più associazioni sportive secondo un criterio di concessione di corsie e giorni settimanali, con la possibilità di favorire ed incentivare l’utilizzo da parte di disabili per terapie in acqua. Ancora, il partito progressista marcianisano ha dato mandato al segretario, Peppe Madonna, ed ai vice Daniela Salzano Fernando Sparaco, di coordinarsi con le altre forze politiche e associative disponibili, a definire un ampio e ambizioso progetto di riorganizzazione e restyling del centro storico, a partire dalle storiche “venelle“. Infine, saranno profuse energie nell’organizzazione di eventi di carattere politico-culturale con la riproposizione dell’iniziativa “Comizi all’Umanità” dopo il grande successo ottenuto nell’ottobre del 2019.