Politica

Consiglieri di minoranza presentano mozione affinché il Comune di Marcianise acquisti il Castello di Loriano

Scritto da  | 

 

POLITICA. Una mozione affinché il Comune di Marcianise si faccia promotore dell’acquisizione del Castello di Loriano. E’ il documento presentato dai consiglieri comunali di minoranza (Alessandro Tartaglione, Antimo Rondello, Raffaele Delle Curti, Lina Tartaglione, Dario Abbate, Anna Arecchia, Paola Foglia, Raffaele Guerriero, Giuseppe Moretta, Pasquale Salzillo, Antonio Tartaglione) che sarà discusso nel prossimo Consiglio Comunale. “Nella città di Marcianise – è scritto nel testo della mozione – nell’area a sud, insiste una proprietà privata denominata “Castello di Loriano”.
Il luogo dove sorge ora il Castello di Loriano fu dapprima un villaggio (1200 circa) e poi un vero e proprio luogo fortificato cinto da mura. La prima citazione del Castello (Castrum Loriani) risale alla prima metà del 1400. A partire dagli anni ‘50 il castello ha subito un lento ma inesorabile declino che lo ha portato allo stato di degrado dei giorni nostri. In meno di un secolo è stato perpetrato uno scempio ai danni della nostra storia e del nostro patrimonio culturale nel silenzio generale, della cittadinanza, delle istituzioni e degli addetti alla tutela. Il sito risulta essere completamente in mano a proprietari privati, anche se si tratta di un bene su cui grava un vincolo di tutela da parte della “Soprintendenza Archeologia belle arti e paesaggio per le province di Caserta e Benevento” (D.M. 7/6/1953)”.
“Nonostante il castello sia vincolato da oltre 60 anni – continua il documento della minoranza – questo non ne ha impedito lo stravolgimento continuo in tutti questi anni. E’ arrivata l’ora di una chiamata di responsabilità di tutte le istituzioni preposte alla tutela per procedere all’acquisizione al patrimonio pubblico del bene, visto che il privato non è chiaramente in grado di preservarlo.Considerato che la legge (D.L. 22 gennaio 2004, n. 42), infatti, prevede obblighi di conservazione a carico dei proprietari e diritto di prelazione da parte dello Stato in caso di vendita. E’ un precipuo compito di noi amministratori comunali fare tutto il possibile per salvaguardare almeno quello che ne resta: le torri, il portale di ingresso, alcuni locali interni ed esterni e la chiesetta di Santa Maria Maddalena Penitente (in origine dedicata a San Marcello).
E’ uno sforzo necessario che il Comune di Marcianise deve fare al fine di preservare questo importante luogo che, una volta acquisito al patrimonio comunale, avrebbe di certo i requisiti per la richiesta di finanziamenti pubblici necessari al suo restauro. Ritenuto che i fondi del PNRR,  prevedono 3 miliardi di investimenti per la rigenerazione e messa in sicurezza di siti culturali, si potrebbe provvedere ad un completo restauro in pochi anni. Considerato che una volta restaurato e messo in sicurezza il Castello di Loriano potrebbe diventare una meta turistica oltre che un luogo dedicato alla cultura (museo archeologico e della civiltà contadina, luogo per mostre ed eventi culturali, sede per l’archivio storico Agp ecc.). Si impegna il sindaco e la giunta ad avviare nel minor tempo possibile una trattativa con i proprietari del Palazzo di Loriano per mettere in atto l’acquisto dell’immobile de quo; predisporre le somme necessarie in bilancio per l’acquisto dell’immobile; istituire con la Soprintendenza, l’assessorato alla Cultura, un tavolo tecnico di concertazione per stendere un progetto di gestione del Palazzo di Loriano e del suo patrimonio”.