Carinola

CARINOLA- Prospettive per i giovani: ecco le idee dei due candidati sindaco

Scritto da  | 

 

CARINOLA. Seconda parte della nostra carrellata di quesiti da proporre ai candidati sindaco Giuseppina Di Biasio ed Ugo De Crescenzo. In questo caso non si poteva chiedere quali potranno essere i propositi di attuare per evitare che molti giovani del posto lasciano il paese natio per andare in altre regioni a trovare lavoro.

Per l’aspirante sindaco Giuseppina Di Biasio a guida della coalizione “Carinola Futura”: “Innanzitutto il problema deve necessariamente essere inquadrato in una dimensione globale, del resto basta guardare i dati demografici dell’Italia per capire quanto il problema sia diffuso su scala nazionale. Detto questo però, è ovvio che noi intendiamo mettere in campo tutti gli strumenti necessari ed idonei a fornire il maggior numero di opportunità affinché i nostri concittadini restino qui. Siamo un centro a forte vocazione agricola e riteniamo di poter fare di più e meglio per potenziare il settore e renderlo ancora più attrattivo seguendo le linee guida di uno sviluppo sempre più eco compatibile. Abbiamo la consapevolezza che tutto ruota intorno alla possibilità di creare opportunità occupazionali attraverso servizi ed infrastrutture idonee. Inoltre provvederemo a potenziare i collegamenti tra il nostro comune e quelli limitrofi. Molti giovani e molti lavoratori si allontanano da Carinola perché realmente impossibilitati a raggiungere i luoghi in cui studiano o lavorano”.

Il Dottore Ugo De Crescenzo leader di “Carinola Riparte”  ha invece affermato : “Prima le persone avevano due scelte: o andare via o rimanere e trovare un’alternativa. Ora l’alternativa la dobbiamo trovare noi, mettendo i giovani in condizione di non lasciare la loro terra natia. Tocca al Comune, nei limiti delle proprie competenze, favorire la creazione di cooperative ed associazioni che possano insediarsi sul territorio e costruirsi un futuro potendo disporre di servizi validi. La cooperazione e l’associazionismo sono un’ottima strada per garantire la rinascita culturale, turistica ed economica”.