Notizie Locali

“Hanno bonificato la discarica La Pescara, ma i conti non tornano”: la denuncia di un blogger

Scritto da  | 

18 Settembre 2015 – Cellole. Una significativa ed importante segnalazione ambientale ci è giunta in merito alla questione della Discarica La Pescara di Cellole. Abbiamo esaminato il materiale e abbiamo ritenuto opportuno pubblicare integralmente quanto ci è pervenuto. Qui di seguito il messaggio di introduzione: “In questi giorni non si parla altro, tutti scrivono ovunque articoli che riguardano la bonifica della discarica La Pescara di Cellole e dell’imminente avvio dei lavori per la costruzione dell’isola ecologica…ma nessuno sà …..è tutto documentato qui”. Questo l’articolo pubblicato sul blog di chi ci ha segnalato il problema: buona lettura.  “In localita’ “La Pescara” nel comune di Cellole nel 2004 a causa dell’emergenza rifiuti fu realizzato un sito di stoccaggio provvisorio di rifiuti, nel corso
di un decennio più volte si è pensato di  provvedere alla bonifica,  ma l’iter è iniziato solamente un paio di anni fà, il primo passo fù l’acquisto del  terreno che era di proprietà di un privato pagato a caro prezzo. Successivamente con delibera n. 69 del 06/05/2014 è stato approvato il progetto di messa in sicurezza e rimozione dei rifiuti dal sito, con determina n. 195 del 05/11/2014 viene conferito l’incarico della rimozione dei rifiuti alla società  CITE Scarl . In questo periodo in due occasioni un incendio viene appiccato da sconosciuti
riducendo drasticamente il quantitativo di rifiuti da rimuovere. Successivamente in data 17/04/2015, viene stipulato un contratto con la CITE Scarl con sede legale in via S. Leonardo località Migliaro  Salerno. con importo pari ad € 144.624,23. Il pomeriggio di venerdi 13 Marzo 2015 iniziano i lavori di bonifica una serie di camion circa 6 girano nei pressi del sito, ma solo su di un paio vengono messi piccoli quantitativi di materiale
rimasto dopo i due incendi, (cenere, cocci di bottiglie e barattoli di ferro non distrutti negli incendi).Altri camion lasciano la discarica completamente vuoti.Nella mattinata di sabato 14 Marzo stesso discorso su un paio di camion vengono messe alcune benne di escavatore ed un altro paio lasciano vuoti il sito, uguale discorso Sabato 21 e sabato 28 Marzo. Quest’ultimo sabato  viene completata la PSEUDO BONIFICA.. In data 19 Maggio 2015 viene confermato l’impegno di spesa di cui la determina n. 172 del 07/10/2014 e viene
approvato il pagamento della fattura per un importo complessivo di € 150.101,57.
per rimuovere una decina di camion di cenere e cocci di bottiglia vengono spesi 150 mila euro, Ma non vi sembrano TROPPI? Ma Realmente quanti tir e quante tonnellate di rifiuti avete rimosso dal sito? Tutti questi TIR  con tonnellate e tonnellate di rifiuti NON SEMBRA DI AVERLI VISTI. E’ il caso che qualcuno FACCIA CHIAREZZA”. Al seguente link potrete trovare l’articolo integrale e tutte le immagini correlate: “Hanno bonificato la discarica La Pescara, ma i conti non tornano”.