Cultura

SESSA AURUNCA – VIAGGIO TRA LE STELLE, OLTRE OGNI CONFINE

Scritto da  | 

 

SESSA AURUNCA. (di Paola Monaco) Cosa accomuna Hitler, un dinosauro ricamato all’uncinetto, un viaggio sulla luna, 82 giorni di distanza e 500 calorie? Una profonda interpretazione della vita che prende forma attraverso la pellicola, che ammicca attraverso le immagini, si lascia intuire, bisbiglia o colpisce come una morsa nello stomaco. È il punto di vista di registi visionari e geniali, di giocolieri di illusioni frammiste a concretezza, di professionisti di chimerica sartoria, capaci di raccogliere scampoli di vita nelle pieghe della realtà e di cucirli magicamente insieme per creare piccoli capolavori. “Piccoli” nel senso di “corti”, ovviamente: sintesi soggettive di emozioni intense; concentrati di essenze ed esistenze. Tutti gli autori protagonisti della XII edizione della rassegna internazionale “Periferia dell’Impero film festival”, 16 finalisti su 258, hanno trovato la loro singolare modalità di informare,  denunciare, commuovere, dialogare attivamente con lo spettatore, interrogandolo su questioni etniche e religiose,  crisi adolescenziali, famiglia, amore, solitudine, imprevisto. Ognuno, a suo modo, attraverso la delicatezza, il silenzio, l’acume o la provocazione,  è riuscito a penetrare nei meandri dell’animo umano, immortalandone una parte specifica in una sequenza di fotogrammi imbevuti di emozioni.

Anche quest’anno, dal 23 al 25 luglio, il Circolo Cinematografico “Arci Matidia aps”, nella suggestiva atmosfera del Castello Ducale di Sessa Aurunca, contornato da stelle di luce e stelle di cinema che proiettano i partecipanti oltre l’hic et nunc, chiederà al pubblico di votare, tramite modulo cartaceo o applicazione, il cortometraggio di maggiore gradimento: una scelta ardua, per l’ampio ventaglio di proposte, e un esercizio di responsabilità, per la selezione del messaggio che avrà il privilegio di godere di maggior risalto rispetto agli altri. L’evento, reso possibile grazie al patrocinio del Comune di Sessa Aurunca, il supporto del Cineforum aurunco e sostenuto con i fondi 8×1000 della Chiesa Valdese, è una gemma preziosa nell’ambito dell’estate aurunca, uno speciale connubio di piacevole svago e raffinata cultura.  Partecipare alle proiezioni dei vari cortometraggi sarà come infilare una perlina colorata dopo l’altra nel filo della nostra anima per allietarla, arricchirla e, soprattutto, abbellirla di vita e passione.