Cultura

SAN POTITO SANNITICO – Grande successo per il taglio del nastro del Museo Multimediale

Scritto da  | 

 

SAN POTITO SANNITICO –  Grandissima partecipazione di pubblico all’evento inaugurale del Museo Multimediale del Matese, che si è tenuto sabato pomeriggio presso la sede del Parco Regionale nel Palazzo Ranieri a San Potito Sannitico. Il progetto è nato dalla collaborazione tra l’ente, diretto dal presidente Vincenzo Girfatti, e il Club Unesco di Caserta, capeggiato da Jolanda Capriglione che è stata anche curatrice dello stesso museo. Presente alla serata inaugurale di ieri l’assessore regionale al Turismo Felice Casucci, il direttore del Museo Archeologico dall’Antica Alifae Antonio Salerno, oltre a tanti amministratori locali. Testimonial dell’evento l’attrice Christiane Filangieri e il maestro Luca Signori, autore dei testi musicali per il neonato museo. «Con l’inaugurazione del nostro Museo multimediale – ha affermato il presidente del Parco regionale del Matese Vincenzo Girfatti – abbiamo voluto lasciare un segnale indelebile per il territorio, a dimostrazione del fatto che il Parco del Matese è realmente una ‘Storia di Bellezza’. Grazie all’aiuto di una eccellenza di Terra di Lavoro, Jolanda Capriglione, siamo riusciti a realizzare un Museo, che segna l’inizio di un Matese diverso, di un parco che abbia realmente la credibilità riconosciuta in tutto il Paese. Oggi noi condividiamo un’idea: portare questo territorio dove mai nessuno lo aveva portato prima.

La nascita del Museo Multimediale del Matese è la dimostrazione dell’importanza di fare rete; quando un ente pubblico, come il Parco, e un’associazione privata, come il Club Unesco, si mettono insieme raggiungono dei risultati straordinari. Finalmente abbiamo dato a questo territorio quello che merita. Il nostro lavoro va avanti e nel tempo che ci resta prima della nascita del Parco Nazionale, continueremo ad ascoltare le proposte che ci arrivano dalle diverse città del Parco e dai loro amministratori, che sono per noi un continuo impulso per andare avanti». L’assessore regionale Felice Casucci ha aggiunto: «Ben vengono iniziative come quella del Museo Multimediale del Matese, perché oggi in Campania bisogna creare le condizioni per valorizzare tutte le ricchezze della nostra terra, non solo da un punto di vista economico ma anche da quello culturale.

Dobbiamo partire dalle persone di valore che, anche gratuitamente, mettono a disposizione le loro competenze per il rilancio delle nostre bellezze. Grazie al tempo, alla volontà, alle emozioni di questi professionisti siamo riusciti ad ottenere dei risultati importanti. Le persone deve essere sempre di più valorizzate; dobbiamo utilizzare la loro capacità di raccontare ed esaltare i territori per puntare al rilancio della nostra bellissima regione».