Cultura

FALCIANO – Quattro alberi in memoria delle vittime del Covid: svolto l’evento di FA.RE.

Scritto da  | 

 

FALCIANO. Si è svolto questa mattina presso la Riserva Naturale del Lago di Falciano l’evento organizzato dall’Associazione FA.RE. Quattro alberi sono stati piantati in ricordo delle vittime del Covid.

Erano presenti, oltre ai rappresentanti dell’Associazione con il Presidente Antonio Di Fusco in concomitanza con  la LIPU Caserta rappresenta da Paolella Maurizio, l’amministrazione comunale nella persona del sindaco Ing. Giovanni Erasmo Fava e l’europarlamentare On. Lucia Vuolo; la Tenente Colonnello Marilena Scudieri – Comandante Nifaf Caserta; il Dottor Giovanni Sabatino- Presidente Ente Riserve Naturali Regionali Foce Volturno/ Costa Licola e Lago di Falciano. Nell’occasione è stato liberato anche un Astore ferito e curato

In merito alla manifestazione svolta, l’Associazione FA.RE. ha dichiarato: “Quattro simboli di speranza. Con questo gesto seppur simbolico vogliamo testimoniare affetto e vicinanza alle famiglie di Falciano che hanno perso una persona cara, a chi si è sentito solo e a chi nella paura ha saputo ritrovare la via per uscire dal dramma. Piantare un albero significa guardare con fiducia al futuro perché gli alberi sono speranza, sono i polmoni del pianeta, sono i polmoni della vita. Piantare un albero significa tendere una mano, la stessa mano del ramo che si erge e tende verso quell’amore per tutti coloro che hanno sofferto e combattuto e per chi purtroppo non è più!

Oggi 18 dicembre tutti possiamo immaginare un futuro libero da questo male nel ricordo di chi non ce l’ha fatta.
Falciano piange le sue vittime, ma onora i nostri cuori, elegge gli animi di chi con grande abnegazione ha lottato e lotta in prima linea, dai medici, agli operatori sanitari, alla gente comune perché il covid si combatte e si sconfigge tutti insieme. Per non dimenticare”.