Caserta

TUTTI GLI ARRESTI DI OGGI. Spaccio ed evasione dai domiciliari – I NOMI

Scritto da  | 

 

CRONACA. I Carabinieri del Comando Stazione di Villa Literno, nel corso di un servizio finalizzato al contrasto dei reati in materia di stupefacenti hanno tratto in arresto, per detenzione ai fini di spaccio, D’ANIELLO Vincenzo, cl. 95 e GALOPPO Giovanni, cl. 88, entrambi del posto. Hanno avuto una buona intuizione i militari della pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Villa Literno che, nel notare i due soggetti a bordo di una smart forfour percorrere, nell’opposto senso di marcia, via dei mille, nel comune di Villa Literno, hanno deciso di invertire il senso di guida per sottoporli a controllo.

Una volta raggiunti dai carabinieri ed arrestata la marcia, il D’ANIELLO, che sedeva al lato passeggero, ha tentato di darsi alla fuga venendo inseguito e dopo pochi metri bloccato. Durante il tentativo di fuga il 21enne si è liberato, gettandolo a terra, di un pacchetto di sigarette, poi recuperato, contenente 7 stecche di sostanza stupefacente del tipo hashish, per un peso complessivo di gr. 16 (sedici). A seguito di perquisizione veicolare i carabinieri hanno rinvenuto, vicino al freno a mano, un’ulteriore STECCA della medesima sostanza stupefacente del peso di gr 1.

La conseguente perquisizione personale ha consentito, inoltre, di sequestrare al D’ANIELLO la somma contante di € 50 ed al GALOPPO di € 40, ritenuta provento dell’illecita attività. Gli arrestati, in attesa di essere giudicati con rito direttissimo, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni.

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Compagnia di Caserta, nel corso della notte, in via Tevere, a Caserta,  hanno tratto in arresto per evasione ROMANO Fortunato Maria, cl. 72. L’uomo, in atto sottoposto agli arresti domiciliari, è stato fermato mentre rientrava presso la sua abitazione dalla quale si era allontanato senza autorizzazione.  L’arrestato, verrà giudicato con rito direttissimo.

I Carabinieri del Comando Compagnia di Mondragone hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dalla Corte di Appello di Napoli, nei confronti di ROBILOTTA Gennaro, cl. 75, del posto. L’uomo, al momento della notifica del provvedimento erasottoposto agli arresti domiciliari per violazione in materia di stupefacenti. Il provvedimento restrittivo è scaturito dalla inosservanza alle prescrizioni imposte dalla predetta misura, accertata in data 26.09.2016 dagli stessi carabinieri che, nel corso di un controllo, non reperirono il RABILOTTA presso la propria abitazione. L’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.