Cronaca

GUERRA IN UCRAINA – Un Comune del casertano mette a disposizione bene confiscato per l’accoglienza

Scritto da  | 

 

 

CRONACA. L’amministrazione comunale di Casapulla mette a disposizione un bene confiscato per l’accoglienza di cittadini ucraini pesantemente colpiti dalla guerra. «L’attuale situazione che si è creata per effetto della guerra in corso – fanno sapere dal Comune di piazza Municipio – ci impone di dover dare un aiuto a coloro che si stanno trovando o che si troveranno, forzatamente, in un paese lontano.

Tra le azioni che si stanno mettendo in atto per contribuire all’accoglienza della popolazione ucraina è stato attivato il seguente un numero di telefono 3384906730 da utilizzare per qualsiasi evenienza legata alla emergenza Ucraina».

Il sindaco di Casapulla Renzo Lillo afferma: «Stiamo rendendo agibile, in tempi strettissimi, l’appartamento in via Buonpane (bene confiscato nella disponibilità dell’amministrazione comunale) per far alloggiare almeno 6/8 persone e, per tale scopo, abbiamo raccolto la disponibilità di persone per l’arredo; seguirà la ricerca di tutto quello che può servire in una casa (bicchieri, posate, pentole, coperte, biancheria, ecc.).

In accordo con la Caritas abbiamo attivato un servizio di monitoraggio delle persone disponibili alla accoglienza». Per ogni informazione ed assistenza burocratica, presso l’ufficio Servizi sociali del Comune sarà attivato uno ‘Sportello ascolto’.