Mondragone

MONDRAGONE – Travaso rifiuti: botta e risposta tra FDI e Assessorato

Scritto da  | 

 

MONDRAGONE. La notizia documentata con fotografie di quanto accaduto ieri mattina sul lungomare sud di Mondragone ha catturato l’attenzione di molti. In particolare, ad intervenire, è stato il gruppo Fratelli D’Italia Mondragone, con il conseguente intervento dell’Assessorato al ramo dello stesso comune. Due interventi che vi riportiamo qui di seguito partendo dal comunicato stampa di FDI e, poi, la nota di precisazione dell’Assessorato all’Ambiente e Politiche Energetiche.

“FRATELLI D’ITALIA MONDRAGONE LANCIA UN GRIDO D’ALLARME! Stamattina (ieri per chi legge) si è verificato un nuovo ed ormai consueto scempio ambientale in quel di Mondragone. Come ogni mattina, a ridosso della spiaggia e a pochi metri dalla sabbia e dalle protette dune, esattamente sul lungomare sud, i camion della nettezza urbana travasano l’immondizia da un mezzo all’altro ovviamente lasciando a terra percolato e rifiuti di ogni genere. Stamattina invece abbiamo documentato qualcosa di ancora più grave che va aldilà di qualsiasi immaginazione.  Addirittura l’immondizia non veniva più travasata ma gettata e scaricata a terra sul manto stradale pubblico, in bella vista (tanto loro possono tutto!), messa lì a riposare per qualche ora, colante, in attesa che poi arrivasse un camion per raccoglierla alla meno peggio e trasportarla altrove.  Tutto ciò sotto gli occhi increduli e sotto il naso di centinaia di cittadini che scelgono di andare a camminare e fare jogging sperando di respirare aria pulita, iodio e profumo del nostro mare!

Abbiamo fatto mille segnalazioni al comune, segnalato l’accaduto ai media, fatto articoli e post di protesta contro questo gravissimo reato che si svolge ogni giorno sotto i nostri occhi! Il risultato è stato nullo! Il comune non risponde, l’amministrazione non se ne frega altamente di prendere posizione contro l’azione spregiudicata della ditta che attualmente si occupa della raccolta di rifiuti sul territorio! Tutto è normale secondo il nostro Sindaco! Ma l’assessore all’ambiente? Che funzioni ha? Dove si trova in questo preciso momento? Ha facoltà di parola oppure è stato solo scritto il suo nome per riempire la lista?
QUESTO È UN PAESE CON UN ALTISSIMA MORTALITÀ PER TUMORI CAUSATI SOPRATTUTTO DALLA CATTIVA GESTIONE RIFIUTI DI SEMPRE! ED È STORIA DOCUMENTATA NON CHIACCHIERE! IL NOSTRO PRIMO CITTADINO È UN MEDICO E IL QUESTO FA ANCORA PIÙ MALE! ABBIAMO TRA I CONSIGLIERI UN PEDIATRA, AVVOCATI, CONSULENTI, OPERATORI DEL SOCIALE CHE NON HANNO MAI PRESO POSIZIONE NEI CONFRONTI DI AZIENDE CHE NON HANNO MAI ADEMPIUTO AL LORO DOVERE E CHE HANNO SEMPRE COMMESSO ILLECITI NELLA RACCOLTA RIFIUTI!
ORA BASTA!
SE NON SI È IN GRADO DI GARANTIRE LA SICUREZZA DEI CITTADINI E PROTEGGERE L’AMBIENTE È ORA DI ALZARSI DALLA POLTRONA CARO SINDACO E CARO MEDICO E ANDARE A CASA! TUTTA L’AMMINISTRAZIONE HA FALLITO E DOVETE SALUTARE E CHIUDERE LA VOSTRA FALLIMENTARE E VERGOGNOSA ESPERIENZA! MAI NESSUNO PEGGIO DI VOI”.

A tal comunicato, come anticipavamo, è susseguita una nota di precisazione dell’Assessorato all’Ambiente e alle Politiche Energetiche di Mondragone: “In merito a quanto accaduto stamattina sul lungomare sud, è opportuno precisare che gli operatori sono stati costretti ad effettuare una manovra, in emergenza, di parziale svuotamento del compattatore per evitare il peggio.
Molto probabilmente una navetta ha scaricato della cenere ancora calda, che gli utenti conferiscono con l’umido, generando un principio d’incendio.  Questo è quanto verbalizzato dagli agenti di polizia municipale intervenuti sul posto”.