Politica

ELEZIONI CARINOLA – Il Movimento 5 Stelle punta sull’effetto sorpresa

Scritto da  | 

26 Marzo 2016 – POLITICA. Per le Elezioni comunali manca solo la data ufficiale. Si pensa che sia quella del 5 giugno. Dunque quello in  corso sarà probabilmente l’ultima fine settimana nella quale si tengono celati programmi e candidati. Ma in effetti fino a questo momento c’è chi pensa che tutto sia ancora in alto mare soprattutto all’interno dei partiti di maggior spicco. Invece il movimento cinque stelle che a livello locale presenta Sisto Di Cresce candidato a sindaco punta sull’effetto sorpresa. Il portavoce Renato Luigi De Spirito è tra gli aspiranti consiglieri che farà parte della lista. Ci saranno tutti nomi nuovi e pronti a fare qualcosa di nuovo e concreto per il territorio.

Questo quanto evidenziato da De Spirito e confermato anche dallo stesso Sisto Di Cresce. Si dovrà attendere però ancora qualche altro giorno prima di venire a conoscenza dell’elenco completo. La campagna elettorale dei grillini è partita da tempo. Si punta decisamente a “scardinare” dai banchi del governo locale la vecchia classe politica. Sarà la volontà popolare come sempre a decidere se ciò si realizzerà. D’altronde come già detto dinanzi all’interno dei partiti di spicco come il Partito democratico regna ancora tanta incertezza. a martedì si dovrà gioco-forza cominciare a delineare innanzitutto un programma da presentare agli elettori. Questo il pensiero del papabile candidato “dem” Franco Di Biasio.

La coordinatrice cittadina del PD Laura Passeretti convocherà a stretto giro una riunione con tutti i tesserati. Tra questi ci sarà anche l’ex vice sindaco Luigi Maria Verrengia che però con ogni probabilità non farà parte della stessa lista civica qualora ci fosse un accordo con la “Città futura” del sindaco uscente Luigi De Risi. Ci sarebbe una chiara incompatibilità politica anche con Antimo Marrese che è ritornato anche lui ad essere parte integrante del maggiore partito a livello locale. Ma nello stesso tempo andrà valutata anche la  necessità di puntare ancora su De Risi, visto che non è riuscito a tenere compatta la sua maggioranza per l’intera legislatura.

Infatti il consigliere Antonio Russo aveva messo dal primo giorno le carte in tavola dichiarandosi gruppo indipendente. Qualche mese dopo Verrengia è passato in minoranza e nello stesso tempo molti sono stati i consigli comunali che si sono dovuti svolgere in seconda convocazione per mancanza del numero legale. Quindi andranno fatte da questo punto di vista le giuste valutazioni. Così come andranno seriamente prese in considerazione i gruppi civici che si sono dichiarati indipendenti e hanno proposto un programma da prendere in considerazione. Nel centro destra intanto la situazione è sempre più tesa. Rosa Di Maio tesserata NPSI a differenza del suo maggiore antagonista Antonio Russo, è sempre più vicina alla candidatura a sindaco. Ma Russo non molla. Il problema a questo punto è trovare i candidati a consigliere.