Politica

ELEZIONI CARINOLA – Di Biasio e Verrengia: destini incrociati

Scritto da  | 

10 Aprile 2016 – CARINOLA. Non sarà un giorno come gli altri quello di  domani per Franco Di Biasio e Luigi Maria Verrengia. Per loro i vertici di partito stanno per decidere quale dei due potrebbe aspirare alla fascia tricolore per il prossimo quinquennio. Come annunciato dalla coordinatrice “dem” Laura Passaretti, la riunione di venerdì scorso nella quale erano presenti oltre a quest’ultima anche Alfano Rossi, Carlo Corribolo, Letizia Di Stasio, Riccardo Luberto, Mara Caldarone, Giulio Sciaudone, Pasquale Di Biasio, Enzo Cecaro, Giovanni Giramma, Alessandro Mancini, Carmine Guarriello, Gennaro Mannillo e Franco Di Biasio, ha portato alla decisioni di accettare la richiesta di Gennaro Oliviero di aprire un tavolo di discussione per dare anche all’ex vice sindaco Verrengia la possibilità di esporre le sue ragioni politiche per aspirare alla candidatura a sindaco.

Saranno decisive in tal senso le prossime 24 ore infatti entro domani tutto dovrà essere deciso. Sarà la coordinatrice Passeretti la delegata a parlare. Lo scenario dunque va delineandosi. Si punta decisamente all’unità di partito. Sia Franco Di Biasio che Luigi Maria Verrengia dovranno accettare ciò che viene deciso dalla riunione che avverrà di qui a breve. Il favorito sembra comunque essere ancora il primo, visto che potrà contare su una forza di consensi personali notevoli. Era stato il più votato nel 2011 con 494 preferenze e prima del tesseramento il  direttivo ha puntato su di lui.

L’ex vice sindaco quindi farebbe un passo indietro per il bene del partito? In attesa dell’evolversi di tale situazione il gruppo di “Movimento inverso” tramite il suo principale portavoce Vincenzo Bertone rende noto altri punti importanti del programma elettorale. Si parte dalla trasparenza. Con questo principio afferma Bertone “si garantirebbe ad ogni singolo cittadino una maggiore conoscenza dell’azione governativa rendendolo un elemento di controllo, del buon andamento e dell’imparzialità amministrativa, attraverso il quale prevenire e, eventualmente, rivelare situazioni in cui possono annidarsi forme di illecito e di conflitto di interessi”. Le idee di programma riguardano anche il settore della scuola con mense “Bio” .

Grande attenzione ci sarebbe anche per il sociale, con uno sportello preposto a tale settore. L’argomento di trovare risorse finanziarie è un altro punto fondamentale. Tutto da decidere ancora per il centro destra. Finora si è parlato tanto ma non c’è stato nulla di concreto. Ultime settimane di attesa anche per conoscere i papabili consiglieri dei cinque stelle. Curiosità che riguarda anche l’annunciata squadra forte messa in evidenza dal consigliere ex alleanzino Franco Giacca.

GI.Esse