Carinola

Carinola al Voto Amministrativo – Progetto ampliamento cimiteri e Piano Urbanistico: i temi caldi della prossima campagna elettorale

Scritto da  | 

 

CARINOLA – (di Fabio Zanni) – Si preannuncia una campagna elettorale molto infuocata, quella che sta per iniziare a Carinola. Al momento è questa l’unica certezza su cui si potrebbe mettere  la mano sul fuoco. Tanti i temi da inserire nel programma elettorale. Sembra scontato che a tener banco sarà certamente il Piano Urbanistico considerato come la “tela di penelope” in quanto prima approvato e poi annullato. In primo piano anche i progetti di ampliamento dei cimiteri con l’appalto già pronto presso la sede istituzionale competente a tale incombenza e dopo mesi di attesa  i lavori non sono iniziati.

Un mistero irrisolto  e che ha messo in seria difficoltà gli ex amministratori. Infatti nonostante i cittadini che hanno fatto richiesta dei loculi da realizzare all’interno della cappella delle ossaie a Casanova, abbiano già sborsato la metà della cifra pattuita, delle opere da portare a termine fino ad oggi non si sa nulla. Problemi burocratici che andranno risolti dalla futura amministrazione. Un discorso legato ovviamente anche nuovo piano regolatore atteso da diversi decenni. L’edilizia in tal senso è bloccata, ma le tasse si pagano. Questo quanto deciso nei mesi scorsi dall’esecutivo guidato dall’ex sindaco Antonio Russo. Un percorso obbligato per garantire stabilità finanziaria.

Il dissesto in teoria è stato evitato, ma i mutui accesi graveranno sulle future generazioni. Tesi che è stata sostenuta dalle opposizioni durante gli ultimi mesi.  E allora le coalizioni civiche che si stanno organizzando per formare le liste dovranno tener conto di tutto questo. Il candidato sindaco Franco Di Biasio già nel giugno del 2018 aveva previsto che sul Puc si sarebbe fatto un buco nell’acqua. Così è stato. Anche stavolta in campagna elettorale ci sarà il tema cimiteri. Una vera persecuzione degli ultimi 20 anni. Anche se in questo caso si dovrebbe risolvere subito, visto che bisognerà comprendere cosa è accaduto presso la Stazione Unica Appaltante e perché non partono i lavori già assegnati. Per il resto come detto i papabili aspiranti sindaco sono al lavoro. Ad ufficializzare la sua posizione è stato solo Franco Di Biasio in effetti.

Bisognerà attendere ancora qualche giorno prima di capire se ad affrontare quest’ultimo ci sarà solo qualche esponente vicino all’area di Massimo Grimaldi o se in caso di mancato accordo si potranno vedere due schieramenti provenienti dalla stessa area politica. Sarebbe in caso in tal senso di una sfida tra i sostenitori di Pasquale Di Biasio (ed in pole potrebbe esserci Antimo Marrese) contro quelli del fratello dell’ex fascia tricolore, ovvero Franco.