Cultura

Il jazzista Vincenzo Danise alla Notte Bianca di Casapulla: città in fermento

Scritto da  | 

11 Dicembre 2015 – Casapulla. Fervono i preparativi per la ‘Notte Bianca’ a Casapulla, che si terrà nel centro storico cittadino venerdì 18 dicembre. In cartellone ci sono tantissimi eventi, pronti a soddisfare le esigenze delle numerose persone attese in città in occasione dell’innovativa rassegna. Tra i concerti previsti per la serata di venerdì prossimo, c’è quello del pianista jazz Vincenzo Danise, che si terrà all’interno del Palazzo Santoro alle 20.30, 21.30 e 23. Negli intermezzi, tutti i visitatori-musicisti potranno utilizzare il pianoforte e allietare la passeggiata dei presenti.

VINCENZO DANISE, UN NAPOLETANO DOC. «Sono di Napoli e fiero di essere figlio di questa città vulnerabile ma ricca di stimoli. Ho incominciato ad amare la musica sin da piccolo, poi mi sono innamorato del suono del pianoforte fino a decidere di imparare a suonarlo, o meglio, all’inizio è stato lui a ‘suonare’ me». Queste sono le parole di Vincenzo Danise, dalle quali si evince tutto il suo amore per Napoli e la musica. La passione sconfinata per la città partenopea va di pari passo con la sua professione di musicista. Danise, infatti, con il suo pianoforte, suona e compone in giro per Napoli catturando l’attenzione di chi non aspetta di trovarsi all’improvviso immerso in un vero e proprio concerto. Da questa base, nasce il progetto denominato ‘Danise on the Road. Questa è la Napoli che Vogliamo!’. «L’idea di questo progetto – fa sapere il pianista – nasce dall’esigenza di ridare all’arte, ed in particolar modo alla musica, la dignità che merita e che purtroppo in questa società troppo impegnata a dare attenzione a cose futili, ha perso. Essendo la musica partenopea, ed in particolar modo il Jazz, una musica che non ha classi sociali, né necessità di palchi particolari che molto spesso allontanano il pubblico dall’artista, non c’è miglior modo che suonare nelle piazze alla portata di tutti permettendo così un avvicinamento del popolo all’arte».

I RICONOSCIMENTI E L’ATTIVITA’ DI DANISE. Risale al 2006 l’affermazione di Danise al concorso ‘Chicco Bettinardi. Nuovi talenti del jazz italiano’, nel quale, oltre ad aggiudicarsi il premio della giuria, conquista anche quello del pubblico. Nel 2009 vince il concorso ‘Waltex Jazz Competition’ per nuovi compositori italiani, in seguito al quale pubblica il suo primo lavoro discografico ‘Immaginando un trio’. Nel 2010 è stato tra i protagonisti del tour mondiale con la commedia di Gaber ‘Il caso di Alessandro e Maria’, (regia di Luca Barbareschi e musiche di Marco Zurzolo). Nel 2013 compone le musiche per il film di Sandro Dionisio ‘Un consiglio a Dio’. I suoi orizzonti musicali spaziano anche sulla scena pop. A tal proposito, sono interessanti le collaborazioni con Mike Francis, Ana Flora e Cristal W (corista di Zucchero). Ha suonato nei seguenti dischi: ‘Migrante’ di Marco Zurzolo, ‘Muzzola’ di Sergio Di Natale, ‘Campi Flegrei – Egea’ di Enzo Amazio, ‘70’s Soundtracks’ di Diego Imparato, ‘My Big Room’ di Luca Gianguitto.