Caserta

Un ladro trovato folgorato ed altri arresti per droga – TUTTI I NOMI E LE FOTO

Scritto da  | 

 

 

CRONACA. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Marcianise (CE), in Sant’Arpino (CE), nel corso di un servizio di controllo del territorio hanno proceduto all’arresto, in flagranza di reato per furto, di Amato Pasquale, cl. 1983, residente ad Afragola (NA).

L’uomo, infatti, si è reso responsabile del furto di materiale edile presso il deposito della ditta  Belladonna soc. coop., con sede in Sant’Arpino (ce) via Santaniello.

Amato Pasquale, unitamente a due complici, ha forzato la porta d’ingresso del predetto deposito e, dopo aver caricato la  merce asportata su un furgone, ha tentato di darsi alla fuga.

I Carabinieri, prontamente giunti sul posto, sono riusciti a bloccare l’uomo alla guida del furgone, mentre i due complici sono riusciti a scappare.

La refurtiva, interamente recuperata, è stata restituita all’avente diritto. l’arrestato è stato trattenuto presso le camere di scurezza dell’Arma, in attesa del giudizio direttissimo. Indagini in corso volte all’identificazione dei fuggitivi.

 

I Carabinieri della Stazione di Trentola Ducenta (CE), in quel centro, all’interno del parcheggio del parco commerciale “Jambo”, hanno proceduto all’arresto, in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, del cittadino rumeno Pralea Florin Alin, cl. 1998, residente a Trentola Ducenta.

Nel corso della perquisizione personale, i militari dell’Arma hanno rinvenuto e sequestrato gr. 9 di marijuana, suddivisa in dosi,  nonché la somma in contanti di euro 50,00, ritenuta provento dell’attività illecita.

NELLA GIORNATA DI IERI: Verso le ore 02.00 odierne, in Caiazzo (CE), lungo la strada provinciale nr. 49 Villanova – Cesarano,  i carabinieri della locale stazione hanno rinvenuto sul margine della carreggiata il cadavere di un uomo.

Lo stesso, a seguito dei primi accertamenti è risultato avere, sul corpo, segni di ustione.

L’uomo, successivamente identificato, attraverso i riscontri dattiloscopici, è risultato essere Badescu Costantin Valentin, rumeno, cl. 1991, in Italia senza fissa dimora.

A seguito del sopralluogo, effettuato dai carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Caserta, unitamente al medico legale, si è appurato che il rumeno è deceduto dopo essere rimasto folgorato mentre tentava di manomettere una cabina dell’Enel con l’intento di asportare i cavi in rame ivi contenuti.

La  competente Autorità Giudiziaria ha disposto l’esame autoptico sulla salma. Indagini in corso da parte dei Carabinieri della Compagnia di Caserta.

Ulteriori dettagli potranno essere forniti dal Ten. Fabrizio Borghini 3665688498, comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Caserta.

 

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Caserta, guidati dal Ten. Fabrizio Borghini, nel corso dell’ultimo fine settimana, in questo centro, hanno eseguito numerosi controlli a bar ed esercizi commerciali con particolare riferimento a Piazza Gramsci e via Ferrante dove sono stati sanzionati 5 locali per un importo di circa 2.500 euro.

I particolari controlli, volti a garantire il regolare svolgimento della c.d. movida casertana, hanno consentito di riscontrare e sanzionare violazioni in materia di inquinamento acustico.

 

BADESCU COSTANTIN VALENTIN

 

 

AMATO PASQUALE