Cronaca

David Sassoli, via libera funerali di Stato: l’ex sindaca Compasso lo ricorda in una foto a Baia Domizia

Scritto da  | 

 

CRONACA. Via libera del Consiglio dei ministri, a quanto si apprende, alla delibera dei funerali di Stato per David Sassoli. Si terranno a mezzogiorno di venerdì 14, i funerali del presidente del Parlamento europeo morto ieri all’età di 65 anni, nella chiesa di Santa Maria degli Angeli, in Piazza della Repubblica, a Roma. Sarà il cardinale Matteo Zuppi a celebrare la messa. L’arcivescovo di Bologna e il presidente del Parlamento europeo si conoscono fin da ragazzi, quando frequentavano lo stesso liceo a Roma, il classico Virgilio. Negli ultimi anni si sono incontrati anche a Bologna, a settembre al G20 delle Religioni.

In merito alla mote del giornalista e politico David Sassoli, è profondo il ricordo della ex sindaca di Cellole Cristina Compasso che lo ha ricordato con una foto scattata il 18 agosto 2019 a Baia Domizia, luogo in cui il giornalista amava trascorrere parte delle sue vacanze, scrivendo: “Se ne va un grande Uomo, che ho avuto l’onore di conoscere e salutare a Baia Domizia nell’agosto del 2019, dove amava trascorrere ogni estate qualche giorno di vacanza. Ricordo ancora il suo sorriso illuminante che racchiudeva tutta la sua umana gentilezza, quando gli feci omaggio di alcuni libri scritti da mio padre, anch’egli europeista convinto. Strenuo difensore della Democrazia, dei Diritti e delle Libertà, ma soprattutto degli “Ultimi”, sia come giornalista che come politico. Grande esempio di serietà, di etica e morale, virtù rare oggi. E noi, sempre più poveri. Grazie Presidente. Ci mancherà tanto“.

Inoltre, oggi, la stessa Compasso ha scritto: “Grazie Presidente. Perché ci ha insegnato che la Storia, in Italia come in Europa, si costruisce e si cambia solo accettando le diversità e rispettando ogni minoranza, come ha fatto Lei nel continuo dialogo ed ascolto. Che si può fare Giornalismo e Politica in maniera gentile, pulita e corretta. Senza Urlare né Insultare. Perché l’urlo e l’insulto sono lo specchio del profondo #vuoto ideologico, politico e culturale. Nella sua semplicità e riservatezza, ci ha onorato negli anni della sua presenza, trascorrendo giorni di vacanza nella nostra amata Baia Domizia. E l’intitolazione di una strada al Presidente David Sassoli sarebbe il modo più giusto e solenne per ringraziarlo e ricordarlo sempre tra noi“.