Cronaca

Assalto al portavalori, il secondo in una settimana: i malviventi portano via 30mila euro

Scritto da  | 

La polizia scientifica effettua i rilievi sull'auto dove e' stato trovato il cadavere insanguinato di un uomo, senza documenti e dall'apparente età di circa cinquant' anni, in via Casasco a Milano, 13 febbraio 2012. Il cadavere è stato trovato dalla polizia ferroviaria, su segnalazione di un cittadino, adagiato sul sedile posteriore di una Ford Fusion e potrebbe essere stato legato o imbavagliato. Da un primo esame del medico legale, l'uomo avrebbe due ferite da arma da taglio all'altezza della giugulare. ANSA/DANIELE MASCOLO

11 Agosto 2015 – Santa Maria Capua Vetere. Assalto al portavalori, il secondo nel giro di una settimana: i malviventi riescono a portare via il bottino di 30.000 euro. E’ successo allo svincolo autostradale di Santa Maria Capua Vetere. Secondo i primi dati ad essere preso d’assalto sarebbe stato un veicolo privato della vigilanza che, poco prima, avrebbe prelevato la somma in denaro di un’azienda di Capua per trasportarla in un istituto di credito. Durante il tragitto, all’altezza dello svincolo autostradale, due vetture, quelle dei malviventi, avrebbero tagliato la strada al portavalori. A quel punto il colpo: nel giro di pochi minuti il veicolo dei vigilantes sarebbe stato ripulito. Il bottino ammonterebbe a circa 30mila euro. Il luogo in cui i malviventi avrebbero deciso di eseguire il colpo avrebbe favorito la loro stessa fuga. Nel giro di pochi minuti, infatti, nessuna traccia dei banditi. Sul caso sta eseguendo tutte le indagini la Polizia. Staremo a vedere come si metteranno le cose. Tra le ipotesi, ma queste sono solo voci di corridoio, non si esclude quella della “talpa”.