Napoli

COVID-19 – Tra fine aprile ed inizio maggio i primi risultati del farmaco anti artrite

Scritto da  | 

 

CAMPANIA. Ormai, si sa, il Dott. Paolo Antonio Ascierto è divenuto il simbolo della battaglia al Coronavirus, soprattutto grazie alla sperimentazione del farmaco anti artrite, il Tocilizumab. E così, dopo diverse settimane di cure e terapie, con casi di miglioramento monitorati e portati alla luce anche in diversi articoli di cronaca, tra la fine di aprile ed i primi giorni di maggio si potranno tastare, effettivamente, i primi risultati concreti di questa terapia.

Come più volte detto da scienziati e ricercatori, la terapia del metodo Ascierto è da ricondurre alla “ricollocazione dei farmaci”, ossia all’utilizzo di farmaci utili per altre patologie ma che allo stesso tempo possono agire al contrasto di altri virus. Nel caso in questione, il Coronavirus.

“Al momento, come specificato dallo stesso Dott. Ascierto, c’è un cauto ottimismo sulla sperimentazione del farmaco anti artrite”. Ma, aggiungiamo noi, ogni buona notizia, in merito, non aspetta altro che essere raccontata. Attenderemo con ansia, dunque, le date comprese nei giorni tra fine aprile ed inizio maggio.