Carinola

IL CALABRONE – Carinola al voto: Guerra e Pace

Scritto da  | 

9 Maggio 2016 – CARINOLA. (di Michele Sorvillo) Nocelleto ha dimostrato ancora una volta di saperci fare, comunque vada avrà un sindaco, penserà qualcuno, e la forza in maggioranza per sostenerlo. Non è del tutto falso questo. Nelle altre frazioni, Casanova e Casale più delle altre, non hanno voluto unirsi, credere in quelle forze emergenti, rispettivamente Enzo Bertone di Movimento Inverso e Luigi Verrengia con gli ex socialisti. Questi due si erano pure uniti, erano abbastanza forti per aggregare e correre, ma la lista non ha visto il giorno.

Le cause sono diverse, ma su una cosa possiamo essere sicuri: Enzo Bertone ci ha provato fino alla fine a rinnovare, ma alla base a Carinola manca qualcosa che non ci si può inventare da un giorno all’altro: il coraggio e la serietà sulla parola data da parte di parecchi politici improvvisati. Non voglio e soprattutto non posso entrare nelle meschinità e nei tradimenti che si sono succeduti fino all’ultima notte precedente alla presentazione delle liste, essendo lontano da Carinola. Movimento Inverso, a mio avviso, resta all’esterno, ma con dignità e coerenza.

Ma tutto questo ci ha insegnato qualcosa?  Personalmente penso di aver capito questo: a Carinola serve pace. Serve un nuovo umanesimo fra le genti, perché se non diventiamo prima una comunità, avremo sempre guerriglie e divisioni, le vere cause delle nostra rovina, altro che crisi. Ci prendiamo un pò tutti troppo sul serio e non avanziamo. Siamo fermi. Siamo stanchi.

E allora vorrei fare i miei auguri a chi si è presentato per cambiare le cose. Soprattutto ai giovani, quelli che hanno più o meno la mia età. A questi, dico, conservate la vostra freschezza, valori ed idee, lavorate per la pace e per costruire una comunità di Carinola.

Altrimenti, finiremo tutti giù per terra.

 

[Se verrà la guerra, Marcondiro’ndero 
se verrà la guerra, Marcondiro’ndà
sul mare e sulla terra, Marcondiro’ndera
sul mare e sulla terra chi ci salverà? ]

IL CALABRONE è una rubrica a cura di Michele Sorvillo, giornalista esperto di politica che vive e lavora a Parigi. Per anni ha seguito le vicende politiche di diversi Comuni della provincia di Caserta, in particolar modo l’avvicendarsi di nuovi sindaci e maggioranze a Falciano del Massico e Carinola.

IL CALABRONE è una rubrica a cura di Michele Sorvillo, giornalista esperto di politica che vive e lavora a Parigi. Per anni ha seguito le vicende politiche di diversi Comuni della provincia di Caserta, in particolar modo l’avvicendarsi di nuovi sindaci e maggioranze a Falciano del Massico e Carinola.