Politica

ELEZIONI CARINOLA – PD unito: Verrengia – Di Biasio in pole per la candidatura a sindaco

Scritto da  | 

3 Aprile 2016 – CARINOLA. Martedì potrebbe esserci la resa dei conti all’interno del PD per decidere chi sarà a scendere in campo come candidato sindaco. La segretaria Laura Passaretti. ha reso noto che dopo la riunione del coordinamento di venerdì si è constato come anche il consigliere Luigi Maria Verrengia voglia l’unità del partito. Il nodo è che prima del tesseramento il coordinamento ha già dato la sua indicazione del papabile aspirante alla fascia tricolore, ovvero Franco Di Biasio. Ma la voglia di tenere unito il partito ha comunque indotto la coordinatrice locale a dare una chance all’ex vice sindaco Luigi Maria Verrengia che ha esposto le sue rimostranze politiche di aspirare alla candidatura di primo cittadino.

L’idea di base come detto è quella di andare senza “divisioni interne”. Entrambi i contendenti chiamati in causa dovrebbero quindi accettare le decisioni successive del coordinamento stesso. In effetti va valutato in questo contesto anche la posizione di alcuni papabili consiglieri che già si sono resi disponibili alla loro candidatura a sostegno di Franco Di Biasio. Tra questi Domenico D’Angelo, Giovanni Giramma e Severino Di Cresce. Le cose quindi potrebbero anche cambiare qualora la scelta non fosse fatta più su Di Biasio.  Si dovranno attendere quindi altre 48 ore per capire meglio come il PD intende andare ad affrontare lo scontro elettorale con la parte avversa. Ci saranno anche altri incontri con i gruppi civici che si sono manifestati durante questa fase pre – elettorale.

Così come confermato dalla Passaretti. Nell’ambito del centrodestra invece permane una situazione di incertezza anche se la candidatura dell’Ingegnere Pasquale Migliozzi non sembra essere messa in discussione. Il nodo principale è la posizione del duo Di Maio –Russo. Entrambi hanno le bocche rigorosamente cucite. Il fatto certo è che l’entrata in scena del “terzo incomodo” ha sparigliato le carte e ha reso la partita molto difficile. Una mossa a sorpresa fatta probabilmente dallo stesso Grimaldi per smuovere le acque. Indecifrabile al momento appare anche la posizione dell’assessore uscente Antimo Marrese che spesso e volentieri ha predicato umiltà da parte degli esponenti politici per trovare una quadratura al cerchio. In bilico sembra essere anche il progetto di “città futura” proposto dal sindaco uscente Luigi De Risi. Difficile ipotizzare un accordo di quest’ultimo con l’area Pd qualora si optasse per Verrengia candidato sindaco.

GI.Esse