Cronaca

IL REPORTAGE MONDRAGONE – Spazzatura e rifiuti speciali in ogni angolo della città – FOTO

Scritto da  | 

 

15 Giugno 2016 – MONDRAGONE. Emergenza rifiuti a Mondragone, raccogliamo la segnalazione di un nostro lettore che ci ha contattato per rendere nota la situazione di disagio: “A quanto pare nella città di Mondragone l’unico problema sembra non essere solo la presenza (incontrollata ndr) degli extracomunitari nella località dei Palazzi Cirio.

Oggi girando per luoghi isolati della nostra città mi sono trovato davanti a brutte scene. Possiamo notare nelle foto da me scattate dei rifiuti, non semplice spazzatura, depositati in diverse località di Mondragone proprio vicinissime a spazi di terreno dove facendo ben caso ho notato varie coltivazioni.

Iniziamo da via Edoardo Scarpetta, proprio vicino al Liceo Scientifico (Loc. SAN NICOLA) dove possiamo notare del materiale edile ammassato da diverso tempo, bottiglie di vetro, sportelli di mobili fradici, plastica tra cui il paraurti di una macchina, non poteva mancare qualche materasso ovviamente.

Proseguiamo poi nel parcheggio del cimitero, possiamo addirittura notare enormi pezzi di asfalto, secchi di pittura, e solito materiale edile accompagnato da qualche frigorifero, stendino, qualche matassa di fili elettrici, e del ferro in compagnia di qualche TV.

Continuiamo il nostro giro in via Eccidio Delle Cementare, dove la situazione diventa molto più critica, dalle foto da me scattate in questa località notiamo infatti diversi accumuli di rifiuti tra cui gli stessi sopra elencati accompagnati questa volta da amianto, guaina, copertoni di autovetture,secchi di pittura aperti esposti al sole, in questa località potete vedere nelle foto una macchina tagliata in diverse parti, fari di motorini e vetri di un’autovettura.

Concludiamo il nostro bruttissimo giro nella strada per salire al campetto del castello di Mondragone dove i rifiuti sono gli stessi.

HO FATTO QUESTO REPORTAGE PER APRIRE GLI OCCHI A MOLTI DI VOI PER EVIDENZIARE I VERI E SERI PROBLEMI DI QUESTA NOSTRA CITTÀ AFFINCHÉ QUALCUNO POSSA PRENDERE PROVVEDIMENTI”. (di Antonio Cicio)

asdsdas

13474252_10209059290576180_1557262460_n