Cultura

FALCIANO – Colonne raccolta indumenti spostate in luogo video sorvegliato, rinnovato l’appello alla civiltà – FOTO

Scritto da  | 

FALCIANO. Sono state, finalmente, spostate le colonnette per la raccolta degli indumenti usati. Dopo gli episodi dei giorni scorsi, seguiti dall’appello dell’Assessore Antonietta Rucco (LEGGI QUIhttps://www.thereportzone.it/cultura/23070/), i contenitori sono stati posti in un luogo dove sono presenti telecamere di videosorveglianza. Ciò che era dovuto è stato fatto, ma resta alto l’appello alla civiltà. Noi stessi, nell’articolo precedente, avevamo impostato il problema su una questione di civiltà, rispetto e convivenza. Anche il sindaco Ing. Giovanni Erasmo Fava lancia l’appello: “Ci auspichiamo che non si verifichino più situazioni di degrado come quelle cui abbiamo dovuto far fronte nei giorni precedenti. Confidiamo nel buon senso dei cittadini e siamo convinti che ogni azione positiva può essere tale solo se accompagnata dal gran senso di civiltà che deve contraddistinguere ogni individuo. Abbiamo scelto quella zona perché è coperta dal sistema di videosorveglianza”. Alle dichiarazioni del sindaco si affiancano quelle dell’Assessore al ramo Antonietta Rucco: “Abbiamo spostato le campane degli indumenti. Sono ora in una zona video-sorvegliata. Gli indumenti devono essere depositati all’interno dei contenitori. Chiunque sarà sorpreso ad agire in modo sconsiderato sarà multato”. E’ chiaro che, quando un cittadino sbaglia, deve essere in primis l’amministrazione comunale ad intervenire, così come accaduto in questo frangente. Al di là delle responsabilità istituzionali, però, vi è una responsabilità soggettiva, propria di ogni individuo. Non si può continuare a sbagliare o a fare ciò che si vuole facendo ricadere, poi, la responsabilità sugli enti preposti. Se iniziassimo, ognuno di noi, a comportarci come si deve forse non c sarebbe nemmeno il bisogno di ricorrere agli interventi istituzionali.