Agro Aversano

“UNITÈ, PROGRÈS, JUSTICE”: A CASAL DI PRINCIPE LA GIORNATA DELL’INDIPENDENZA DEL BURKINA FASO – Sabato 15 dicembre ore 15:30 – Teatro della Legalità

Scritto da  | 

 

 

 

 

“UNITÈ, PROGRÈS, JUSTICE”: A CASAL DI PRINCIPE LA GIORNATA DELL’INDIPENDENZA DEL BURKINA FASO – Sabato 15 dicembre ore 15:30 – Teatro della Legalità. 

“Unitè, progrès, justice”: è questo il titolo scelto per celebrare la giornata dell’indipendenza del Burkina Faso, appuntamento ormai consolidato per la folta comunità di cittadini del Paese africano residenti in provincia di Caserta, che si terrà domani alle 15:30  al Teatro della Legalità di Casal di Principe.

Promossa dal Comune di Casal di Principe, dall’Ambasciata in Italia del Burkina Faso, dalla Cgil e dalla Flai Cgil di Caserta e dall’associaziona Faso Zekola, l’iniziativa si pone come momento di confronto e proposta per consolidare sempre i più i rapporti tra istituzioni, sindacati e la comunità burkinabé impiegata principalmente in agricoltura.

All’iniziativa partecipano l’ambasciatore del Burkina Faso in Italia, Josèphine Ouedraogo, l’ambasciatore del Burkina Faso presso la Santa Sede, Robert Compaore, il sindaco di Casal di Principe, Renato Natale, il presidente ed il delegato per Campania, Basilicata e Puglia dell’associazione Faso Zekola, Josue Zinzonni e Jérome Coulidati, il segretario generale della Cgil Caserta, Matteo Coppola ed la segretaria generale della Flai Cgil Nazionale, Ivana Galli.

“Da anni la Flai Caserta – ha affermato il segretario generale della Flai Cgil Caserta, Igor Prata – porta avanti un’intensa collaborazione con la comunità del Burkina Faso presente in Campania ed in particolare nell’aversano, rafforzando la sinergia con la comunità locale e le istituzioni, dando disponibilità di insediamento e tutela della cittadinanza, oltre che assistenza e diritti sul piano occupazionale. Il nostro impegno – ha concluso Prata – è quello di arrivare ad un protocollo territoriale condiviso che crei, attraverso i nostri servizi, un ponte con le istituzioni dando delle esigenze burocratiche di queste persone, offrendo sempre più una tutela individuale e collettiva ai cittadini e lavoratori della comunità del Burkina Faso”.

TRZ