Mondragone

MONDRAGONE – Zannini in diretta: “Mondragone non è Zona Rossa; tutti i positivi allontanati dal territorio”

Scritto da  | 

 

 

 

Consigliere Regionale Giovanni Zannini

MONDRAGONE. Zannini: Mondragone non è zona rossa. Tutti i positivi allontanati dal territorio e ricoverati in ospedale anche se solo asintomatici.

Appare utile riportare i contenuti della utilissima diretta FB di cui si è reso autore, ieri sera alle 22.00, il consigliere regionale Giovanni Zannini, diretta, nel corso della quale, si è appreso del lavoro eccezionale e tempestivo posto in essere (per la messa in sicurezza dei cittadini) dalle forze dell’ordine, dal personale dell’asl, dalla protezione civile e dal comune di Mondragone.

Sunto della prima parte della diretta FB del Consigliere Regionale Giovanni Zannini:

Il covid – 19 è mutato, meno aggressivo, meno contagioso, meno violento è pericoloso;

Il focolaio e’ stato immediatamente isolato e circoscritto all’interno dei palazzi Cirio e ha una probabile origine recente ed estera (considerati che appena 15 giorni fa venivano effettuati circa 100 test ai palazzi Cirio tutti negativi è considerato che alcuni dei soggetti risultati positivi sono da poco rientrati dalla Bulgaria, nazione in cui si registra proprio in questi giorni una recrudescenza della diffusione del virus);

I circa 800 domiciliati presso i palazzi Cirio (per tutelare tutta la rimanente cittadinanza) sono costretti a stare in casa e a non muoversi (per tutta la durata degli screening) e dunque sotto la vigilanza esclusiva di carabinieri e questura; In appena 48 ore sono stati effettuati circa 800 tamponi;

I 43 positivi (la stragrande maggioranza dei quali asintomatica) sono stati immediatamente allontanati dal territorio di Mondragone e ricoverati nel covid hospital di Maddaloni;

Da oggi saranno effettuati esami sierologici sempre sui domiciliati nei palazzi Cirio al fine di accertare e scongiurare il rischio che tra i negativi al tampone ci possa essere qualcuno con processi di incubazione in corso non rilevabili dai tamponi. Contiamo entro pochi giorni di liberare l’aria Cirio ripristinando le condizioni di assoluta sicurezza per le persone domiciliate in quella zona e per tutti i residenti in città.