Cellole

Cellole, consiglio comunale: fuori Sogert. Minoranza spaccata

Scritto da  | 

 

 

 

CELLOLE. Approvate nel corso del consiglio di oggi pomeriggio a Cellole importanti delibere. All’unanimità approvato il regolamento Borsa di studio e la Commissione per l’aggiornamento dello Statuto e del regolamento per il funzionamento del consiglio che sarà composta per la maggioranza dai consiglieri Mauriello, Di Meo e Marchegiano e per la minoranza da Sorgente e Verrengia.
Approvato un nuovo regolamento per il centro di raccolta dei rifiuti differenziati realizzato in loc. Pescara negli anni precedenti e di prossima apertura. Votato dalla maggioranza con l’astensione del consigliere di minoranza Modesto Verrengia, il recesso dall’Unione dei Comuni Caserta Sud Ovest, fondata da 13 comuni e in cui ne erano rimasti solamente 3, dispendiosa in termini di costi per la collettività senza apportare benefici. La delega delle funzioni e delle attività relative alla riscossione dal 2005 alla Sogert passa all’ente pubblico Agenzia delle Entrate- Riscossione. Sul punto il consigliere di minoranza Modesto Verrengia ha apostrofato come “atto di coraggio” l’annullamento del bando di gara a cui aveva partecipato solamente la Sogert. Un bando secondo il consigliere di minoranza Verrengia, sbagliato a danno dei cittadini dal Responsabile dei servizi Finanziari nel luglio 2017. Una scelta condivisa dal consigliere di minoranza che però ha preferito astenersi per altre motivazioni. Penultimo argomento il servizio di tesoreria gestito dal 2003 dalla Sogert e per il quale sarà approvato un nuovo bando quadriennale dal 2019 al 2023, sempre con l’astensione del consigliere di minoranza Verrengia. Ultimo punto del lungo consiglio, presieduto dalla Prof. Mauriello, la manifestazione di sostegno al comitato civico Ospedale San Rocco Bene Comune. Bene la sindaca Cristina Compasso, sempre più sicura al timone dell’amministrazione Cellolese. Richiamato più volte dal Presidente Mauriello nel corso del consiglio il capogruppo di minoranza Lauretano. Sull’ultimo punto voto favorevole del consigliere di minoranza Verrengia e astensione degli altri.