Carinola

CARINOLA – La frazione di Casanova in stato di abbandono: l’ex sindaco Gennaro Mannillo chiede interventi

Scritto da  | 

 

CASANOVA DI CARINOLA  – Gennaro Mannillo ex sindaco di Carinola ha contattato la nostra redazione evidenziando alcune criticità che riguardano la frazione di Casanova:  “Con la disfatta del nostro progetto politico è la frazione che ha pagato il prezzo più alto: Il finanziamento della grancelsa di euro 911.000 euro è stato ‘spostato’ a Nocelleto e non si conoscono le ragioni.

L’assessore di allora la dottoressa Mazzucchi non parla e non spiega ai cittadini quali siano stati i motivi dell’infelice scelta per Casanova e per i fedeli. La via al Convento “via P. Michele Piccirillo” versa in uno stato pietoso, la strada provinciale, dopo il rifacimento del tappetino nel 2009 è stata praticamente dimenticata, la villa, dopo i lavori del 2009, è stata abbandonata.

Ora mi dicono che non faranno le fogne per via per Cascano e così altre problematiche sui servizi e sulla tassazione che resta comunque alta. Molti amici mi chiedono di intervenire, personalmente, ho consigliato di costituire una Associazione della frazione per il “rinnovamento” altro non posso, credo di aver già dato il mio contributo. Certo è che dal 2010 ad oggi si può parlare di un fallimento politico per la frazione Casanova, spero di essere smentito”.

Il progetto a cui ha fatto riferimento l’ex sindaco è quello che era stato messo in atto  tra l’amministrazione Russo ed il PD con l’entrata in maggioranza di Maria Sorvillo ed un preciso programma che avrebbe condotto poi al termine naturale del mandato elettorale. Tutto ciò come noto è naufragato in quanto il primo cittadino ha chiesto improvvisamente una verifica della maggioranza proponendo di cambiare l’esecutivo inizialmente stabilito con la formazione del gruppo “Carinola 2021”. Quanto accaduto dopo è ormai risaputo.