Notizie Locali

Garanzia Giovani, bagno di folla all’incontro con il Centro Democratico

Scritto da  | 

28 Novembre 2015 – POLITICA. Un’opportunità di inserimento nel mondo del lavoro per i giovani, è la scommessa giocata dal Gruppo Centro Democratico-Scelta Civica del consigliere regionale Giovanni Zannini, che ieri sera, insieme a rappresentanti politici, istituzionali e del mondo del lavoro in generale, ha presenziato il convegno “Garanzia Giovani e non solo”, parte del programma europeo che intende inserire i giovani tra I 15 e I 29 anni, residenti nei comuni aderenti al progetto. Una sala gremita, quella del teatro Ariston di Mondragone, dove in tanti, soprattutto giovani provenienti da gran parte del circondario, ma anche tanti rappresentanti politici e istituzionali del litorale domizio, si sono recati per capirci di più sulle reali opportunità offerte dal programma. Al tavolo dei relatori, Vincenzo Alaia, vice–presidente Commissione Sanità alla Regione; Ottavio Pannone, docente Diritto del Lavoro alla Sun;  Angela Casale, vice-presidente Giovani di Confindustria della Provincia di Caserta; Pietro Raucci, presidente Ordine dei commercialisti della Provincia di Caserta;  Enrico Maria Borrelli, presidente Amesci; Antonio Tosto, presidente forum dei Giovani Regione Campania; Laura Mele, responsabile Garanzia Giovani Centro Sud Gi Grioup e l’assessore al Lavoro della Regione, Sonia Palmeri. Un progetto definito non perfetto e non certo risolutivo di ogni problema attinente la piaga della disoccupazione giovanile, ma un importante spinta verso soprattutto la formazione considerata essenziale per rendere più appetibile la candidatura del giovane presso le aziende. “Non basta sapere, ma occorre anche saper fare – è stato sintetizzato in alcuni interventi proprio per sottolineare l’importanza della qualificazione lavorativa.

Accorato e significativo l’intervento del consigliere Zannini: “Oggi ci stiamo attivando per un progetto che in qualche modo può alleviare le tante difficoltà dei nostri ragazzi    Siamo convinti che attraverso il lavoro sul territorio i risultati si ottengono e la presenza di tante persone in questa sala significa che la gente ancora crede nelle istituzioni e da parte nostra si aspetta un impegno importante. Questo mi riempe di orgoglio, ma nello stesso tempo anche di responsabilità”.